Ultime

Un’orchestra è una fabbrica di bellezza

Pin It

Riceviamo e pubblichiamo:

un'orchestra durante un concertoLuisa Prayer, Erica Piccotti e Nil Venditti, tre donne, protagoniste assolute del pomeriggio di sabato 31 ottobre 2015, al ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila per il concerto inaugurale della stagione concertistica 2015-2016 dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese.

Sala gremita e appalusi entusiasti per questo concerto. Il saluto e l’introduzione di Antonio Centi hanno riscaldato l’ambiente, quando ha ricordato le recenti vicende burocratiche ed amministrative vissute in ambito regionale che hanno seriamente messo in dubbio la possibilità di esistenza dell’orchestra. Nello stesso tempo ha letto e citato i numerosi ed autorevoli riconoscimenti che l’orchestra sinfonica abruzzese ha avuto nel corso dei quattro decenni di attività concertistica, sempre di alto livello, spesso con solisti di fama internazionale.

Luisa Prayer, già brillante e tenace fondatrice del festival “Pietre che cantano”, ora nominata direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, ha chiarito i valori umani, etici ed estetici, espressi dall’attività dell’orchestra, che guarda al futuro della città e degli artisti. Ha riassunto il concetto con la frase “Un’orchestra è una fabbrica di bellezza”. Efficace, sintetica, ricca di significati soprattutto per la nostra città che, portatrice di lunghe tradizioni nel campo della musica, sta compiendo il faticoso cammino di rinascita dopo il recente sisma.

Solido ed impegnativo il programma del pomeriggio, l’Ouverture dall’opera “Don Giovanni” di W.A. Mozart, Variazioni su un tema per violoncello e orchestra di P.I.Čajkovskij, e la sinfonia n.°7 di L. van Beethoven. Appaluso particolarmente intenso e prolungato.

Il fatto più bello della serata è stata la presenza di due giovanissime artiste, trentasei anni in due. Erica Piccotti, sedici anni, violoncellista, diplomata a soli quattordici anni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Santa Cecilia, oggi un curriculum già pieno di premi ed affermazioni. Nil Venditti, direttore/direttrice d’orchestra, diplomata in violoncello nel 2013, si è poi iscritta al corso triennale di direzione d’orchestra del Maestro Marcello Bufalini, e ha recentemente vinto il primo premio assoluto per la direzione d’orchestra al concorso nazionale Claudio Abbado.

Auguro buon lavoro a Luisa Prayer, e con gioia saluto queste due giovanissime artiste, memore dei tanti pregiudizi culturali che impedivano la presenza delle donne nel mondo della musica, fino a tempi recenti riservato ad una ristretta élite di uomini. Cito a questo proposito un famoso direttore che non voleva donne nella sua orchestra perché, volubili ed instabili, non potevano essere in grado di rispettare e seguire i tempi della musica con la stessa precisione degli uomini.

Bravissime ragazze, il futuro è vostro.  Vi trasmetto un grande abbraccio con l’augurio che possiate sempre suonare con gioia, e dare tanta gioia.

Emanuela Medoro

 

Foto www.ilcapoluogo.it

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*