Ultime

L’angolo della poesia: “Oltre” di Carlo Bramanti

Pin It

Anche oggi, cari amanti della poesia, abbiamo il piacere di ospitare in questa rubrica un nuovo artista: Carlo Bramanti.

Siciliano d.o.c., è nato il 9 marzo 1974 ad Augusta, in provincia di Siracusa. Nel 2003 si classifica secondo al concorso nazionale di haiku indetto dall’associazione Cascina Macondo, mentre nel 2011 è tra i vincitori del premio letterario haiku indetto dalla casa editrice Empiria. Come spiega Carlo ai “non addetti ai lavori”, l’haiku è un breve componimento poetico di diciassette sillabe.

A proposito di sé e della sua produzione letteraria scrive: “Da un’isola meravigliosa a un’altra altrettanto bella, anche se un pochino più grande e molto più lontana da noi, in estremo oriente. Il ponte è costituito dalla grande passione per la letteratura giapponese, e in particolare per l’haiku”.

Per saperne di più su questa sua passione: http://haiku.splinder.com

L’opera con cui vi presentiamo questo autore si intitola Oltre e ci sprona a guardare al di là delle apparenze. Ad andare oltre, appunto.

Oltre

E’ andare oltre

la cosa più difficile.

Nel profondo degli altri

e di se stessi.

Oltre le mille barriere

negli anni costruite,

oltre il timore

di specchiarsi e soffrire.

Le paure

rendono l’uomo

piccolo all’inverosimile.

E’ andare oltre

la cosa più difficile.

Oltre,

fino al sorriso del folle,

fino all’emarginazione,

fino al dolore palese,

fino alle tante mani tese.

C’è una sorta di ologramma

– è la gente,

se la tocchi svanisce…

C’è un’oasi

effimera e vocale.

Più in là,

negli occhi dell’anormalità,

il deserto,

sconfinato e reale.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*