Ultime

“Natale in corsia” all’ospedale “G. Brotzu” di Cagliari

Pin It

La Prometeo AITF Onlus prosegue la tradizione di “Natale in corsia”, una festa per unire, nel nome della vita, trapiantati, operatori sanitari e familiari dei donatori.

locandina della manifestazione Natale in corsia 2014Giovedì 18 dicembre 2014, a partire dalle ore 11.30, la Prometeo AITF Onlus organizzerà la manifestazione “Natale in corsia” presso i locali del 7° piano antistanti la Chirurgia generale dell’ospedale “G. Brotzu” di Cagliari.

Anche quest’anno, infatti, i trapiantati di fegato e pancreas rappresentati dall’associazione hanno voluto festeggiare il Natale a modo loro, ringraziando le persone grazie alle quali sono vivi: operatori sanitari e donatori. Rinnovato, dunque, il tradizionale appuntamento ma anche la recente e proficua collaborazione con l’Istituto alberghiero “A. Gramsci” di Monserrato, che curerà il buffet.

All’incontro con i trapiantatati e le loro famiglie sono invitati S.E. Mons. Pier Giuliano Tiddia, il direttore generale dell’ospedale dott. Antonio Garau, i familiari dei donatori e il personale sanitario che, in Sardegna, si occupa delle donazioni e dei trapianti di organi.

Durante la manifestazione, la Prometeo AITF Onlus presenterà il calendario 2015 che, per il presidente Giuseppe Argiolas, è un modo di promuovere la donazione degli organi direttamente presso tante famiglie. Quest’anno il calendario è stato realizzato in due formati: uno tradizionale, con in evidenza il logo dell’associazione, e uno nuovo, impreziosito dai disegni che i ragazzi della scuola media di Dolianova hanno realizzato lo scorso anno scolastico sul tema della donazione. In copertina sarà, invece, riprodotta un’opera di Francesca Salis intitolata “Ellissi e trame” (olio con pigmenti su tela). L’artista spiega così il significato del quadro donato all’associazione: «Ho sempre pensato alla donazione di organi come a una trama di esistenze che si incrociano, in una apparente casualità, che potrebbe però sottendere un disegno, seppure insondabile. Alcuni lo chiamano destino, altri disegno divino, altri ancora Karma. Non mi importano le definizioni, ma il pensiero che tutto può succedere in un istante, vite che si spengono, altre che si riaccendono, creando legami imprevedibili, legami tra donatore e ricevente, tra famiglie, tra operatori e volontari. Trame di vita. Ho dipinto ellissi di solidarietà, segni netti e curvilinei, ed è il segno e il colore, le sfumature che raccontano il senso. Lo sfondo indica un universo non spaziale ma terrestre, e sono i caldi colori della terra, che accolgono ellissi e trame.»

 

Per ulteriori informazioni:

Pino Argiolas

Presidente Prometeo AITF Onlus

cell. 329 3792449

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*