La Stagione autunnale al Teatro di Sanluri

Attrice seduta su una sedia e poggiata a una tavolo con una gamba sollevata

Sanluri

Zefiro sarà la Stagione autunnale al Teatro di Sanluri  

Da settembre a dicembre teatro, musica, danza, video e mostre

 

Spira un vento di novità da domenica 20 settembre alle ore 19,30 al Teatro di Sanluri. Si inaugura la Stagione Zefiro organizzata da Abaco Teatro in collaborazione col Comune di Sanluri e la Regione Autonoma della Sardegna. Dieci imperdibili appuntamenti con lo spettacolo che si svolgeranno nella prestigiosa cornice del Teatro di Sanluri all’interno del Parco S’Arei. Uno spazio importante, sia dal punto di vista architettonico che di valenza sociale,  che vuole affermarsi come stimolante punto di riferimento e possibilità espressive per artisti e per i cittadini. Zefiro si pone come una stagione innovativa, accattivante e multiforme che mescola con sapienza vari linguaggi drammaturgici e comunicativi: dal teatro al video, dalla commedia al recital, dalla danza al cabaret, per fornire agli spettatori un’eccellente spaccato delle migliori produzioni e compagnie che si muovono e operano in ambito regionale e non. Il Teatro quindi non solo come momento ricreativo e godibile, ma anche come strumento di arricchimento personale attraverso il comune denominatore dell’emozione, così pregnante nelle opere dal vivo.

Il 20 settembre apre la Stagione la Mostra – Installazione a cura di Marco Nateri  “LA CITTA’ DI CARTA”, esito del laboratorio che il costumista-scenografo e regista ha diretto con la partecipazione di molti cittadini di Sanluri, mirato alla realizzazione dei luoghi e dei monumenti più significativi della città in materiale cartaceo di riciclo.

Si prosegue poi l’11 ottobre con “EDITH, LA VOCE DELL’ANIMA” prodotto da Officinacustica, che vede sul palco Anna Lisa Mameli, Corrado Aragoni e Remigio Pili. Un emozionante omaggio all’indimenticabile leggenda e icona della musica francese, in occasione del centenario della nascita dell’artista.

Il 18 ottobre sarà la volta di un grande appuntamento con il varietà con “POLVERE DI STELLE”, di e con Lucia Dore e Giuseppe Ligios, prodotto dal Teatro d’Inverno.

L’allestimento si snoda tra dialoghi, canzoni e sketches che hanno segnato un’epoca, riportando alla memoria personaggi di casa nostra, come il Quartetto Cetra, ma anche internazionali come Bertolt Brecht ed Edith Piaf.

La Stagione Zefiro prosegue il primo novembre con  “ANIME DA UN VILLAGGIO SCOMPARSO” di Abaco Teatro, con Rosalba Piras e Tiziano Polese che curano la regia, in scena assieme a numerosi attori. Uno spettacolo multimediale dove si contrappunta magicamente il video con la recitazione per un’opera dalle forti suggestioni. Al centro dell’allestimento, l’estinzione nel 1729 di un piccolo villaggio della Marmilla, Sitzamus, scomparso dalle mappe per carestia, peste e povertà. Lo spettacolo si conclude con il corto firmato da Giovanni Coda e prodotto da Abaco, realizzato nei luoghi dove un tempo sorgeva Sitzamus. Immagini oniriche di tre anime femminili che portano indietro nel tempo a scoprire personaggi dimenticati.

Il 15 novembre sarà poi di scena Valentino Mannias attore e autore , Giaime Mannias e Luca Spanu con “GIOVANNA DETTA ANCHE PRIMAVERA” prodotto da Sardegna Teatro con il sostegno della Rete Giovanidee. Una piece che ci riporta indietro nel tempo, quando i matrimoni venivano decisi e organizzati dalle famiglie, al di fuori dei veri sentimenti e del vero amore. Protagonista: Giovanna, la sedicenne più bella del paese di Serramanna, nella cornice storica della seconda guerra mondiale.

Attrice seduta su una sedia e poggiata a una tavolo con una gamba sollevata

 

Si prosegue il 29 novembre con  “BYE BYE BABY” di e con Rosalba Piras prodotto da Abaco Teatro. Uno struggente e al tempo stesso ironico frammento di vita al femminile liberamente ispirato al romanzo di John Steinbeck “La corriera Stravagante”. Lo spettacolo è stato realizzato nell’ambito Progetto Voce di Donna in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

 

Il 6 dicembre Abaco propone “MULAN” testo e regia di Rosalba Piras, spettacolo Finalista Premio Scenario 2006. La storia prende le mosse da un  antico fatto cinese veramente accaduto e narra delle avventure di una giovane di nome Mulan che visse nel 400 dC e finse di essere un ragazzo per  potersi arruolare nell’esercito dell’imperatore al posto del proprio padre malato e che, grazie alle sue gesta coraggiose, diventò un’eroina nazionale. Lo spettatore scoprirà il mondo affascinante d’oriente e dei tanti protagonisti della storia. Il linguaggio dello spettacolo è quello teatrale, video, pupazzi e dell’arte marziale Kung Fu. Spettacolare la sequenza di combattimenti fra i protagonisti che vedrà in scena anche il campione di Kung Fu Ulisse Badas.

Spazio alla danza il 13 dicembre con Danza Asmed- Balletto di Sardegna e “BABA YAGA” scritto e diretto da Senio Giovanni Barbaro Dattena. Lo  spettacolo  è  un  riadattamento  della  nota  leggenda  russa,  fonte  d’ispirazione  di numerosi  racconti  della  letteratura  slava  del  XIX  secolo.  Un allestimento dalla magica atmosfera in cui il carisma e le abilità tecniche delle danzatrici, vestite con costumi bellissimi e curati in ogni dettaglio, regalano al pubblico momenti di vero incanto.

La Stagione prosegue il 20 dicembre con “S.O.S. BABBO NATALE” prodotto da Abaco Teatro per la regia di Rosalba Piras. Un’opera divertente ed esplosiva che vede un saggio Babbo Natale alle prese con i capricci, le ambizioni e i sogni di due ballerine di danza classica. Lieto fine assicurato in uno spettacolo realizzato con attori, pupazzi, maschere e video, utilizzando una moderna tecnica di montaggio che permette di passare da una scenografia  all’altra con grande efficacia ed effetti speciali.

Il Cartellone si conclude infine il 27 dicembre con “RISO AL SALTO” de l’Effimero Meraviglioso con Marta Proietti Orzella. La messinscena dal taglio comico-musicale propone una spumeggiante carrellata di personaggi ispirati alla tradizione comica italiana e non solo. Sketches originali e pezzi di repertorio della Rivista si alternano sulla musica eseguita dal vivo del gruppo NoiseOff.

Prenotazione abbonamenti per la Stagione ZEFIRO presso La Casa della Musica dalle 16 alle 21 ingresso Parco S’Arei. Info tel 3478928141. Il Teatro di Sanluri è situato in via Azuni, all’interno del Parco S’Arei. Facebook https://www.facebook.com/Teatro-di-Sanluri-Abaco-160891620915941/timeline/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.