I Delfini Calderon muoiono in un mare di sangue

I Delfini Calderon muoiono in un mare di sangue

 

In quest’ultimo periodo siamo stati tartassati da immagini e notizie sconcertanti riguardanti il colore del mare, che da azzurro e cristallino diventava rosso o addirittura marrone a causa di detriti Petroliferi.

Stavolta è toccato alle acque delle Faroe, isole della Danimarca, che una volta l’anno diventano color porpora. Questo cambiamento cromatico è stato ancora una volta causato dall’uomo, ma stavolta non si tratta né di greggio né di altro elemento inquinante: a colorare il mare di rosso è stato il sangue. Ebbene si, si tratta di sangue animale.

A quanto sembra ogni anno, nelle isole Faroe, giovani uomini che vogliono dimostrare di essere adulti si cimentano nell’uccisione di questi dolcissimi delfini, durante una vera e propria “ Festa da macello” a cui assistono tantissimi spettatori. I delfini Calderon, che per natura sono amichevoli, si avvicinano agli uomini per giocare e comunicare e loro rispondono con un segno di “vera amicizia” ferendoli più volte con dei grossi ganci. Dopo quell’atto seguono i lamenti dei delfini, simili al vagito di un neonato e che saranno il preludio di una morte lenta e misera.

Un vero e proprio massacro per degli animali che tra l’altro sono anche in via d’estinzione. Come può il governo delle Faroe permettere un tale scempio?

Giusy Chiello

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*