Ultime

Sorpresa Salento: un record che fa piacere

Pin It

 

 

 

Afflusso record nelle strutture di accoglienza salentine durante le recenti vacanze pasquali: tutto esaurito nelle attività di ristorazione e ottimi numeri anche nelle strutture alberghiere e di accoglienza in genere, soprattutto a Lecce e nelle località costiere, ma non solo. Un vero e proprio boom turistico, che ha gratificato i tanti sforzi degli imprenditori salentini, sempre attenti a mantenere elevati standard di qualità delle proprie strutture e del proprio territorio.
Grande la crescita del Salento dal punto di vista turistico, con ottimi risultati che, peraltro, si intensificano di anno in anno. Non a caso, secondo fonti accreditate, la maggior parte dei turisti che arriva in Puglia viene per visitare la penisola salentina, con il suo capoluogo, culla dello stile Barocco, e le sue Marine, incantevoli Maldive nazionali, famose nel mondo per l’azzurro cristallino del mare e le spiagge di sabbia bianchissima.
Il trend è altamente positivo, con un’affluenza eccezionale in tutto il territorio, come ha avuto modo di dichiarare, con evidente soddisfazione, anche Mimmo de Santis, Presidente di  Federalberghi della provincia di Lecce , commentando, sul portale leccesette.it: “I viaggiatori che hanno scelto il Salento per il ponte di Pasqua sono stati il 5% in più rispetto al 2017, un dato che raddoppia la media nazionale che si attesta intorno al 2,5%”.
Molte le gite al mare in cerca del primo sole, ma richiestissime anche le masserie e gli agriturismi dell’entroterra, dimore per lo più antiche, rimodernate con tutti i comfort, dove ancora si respira l’aria della tradizione, dell’ospitalità e dell’enogastronomia.
E poi, come abbiamo detto, il capoluogo, la bellissima Lecce, ricca di arte, storia e cultura che da sola varrebbe tutto il viaggio! Gettonatissima, dunque, almeno tanto quanto le tradizionali e splendide Gallipoli e Otranto, sempre più amate da turisti internazionali, in modo particolare tedeschi, svizzeri, francesi e inglesi, e persino da oltreoceano.
Alla luce di questi risultati eccellenti, lo stesso De Santis confida in una conferma, se non addirittura in un incremento, anche per i prossimi due Ponti primaverili del 25 aprile e del 1° maggio, quando si spera di duplicare nuovamente il pienone in tutto il Salento. Preludio, poi, all’ormai imminente stagione estiva, per la quale si attende un aumento dei numeri già così soddisfacenti degli scorsi anni.
Uno degli aspetti positivi, che ha favorito l’affluenza dei turisti nel week end pasquale, è senza dubbio il clima mite, gradevole come in stagione avanzata, con belle giornate che agevolano arrivi e permanenze anche in queste settimane successive al periodo di festa appena trascorso. Infatti, soltanto nella serata di domenica, giorno di Pasqua, si è registrata una debole pioggia, mentre per il resto del periodo il cielo sereno ha accompagnato gli ospiti con clima a tratti già caldo.
I più temerari, viste le belle giornate, si sono esibiti nei primi bagni della stagione, mentre la maggior parte ha comunque affollato le spiagge per una leggera quanto già piacevole abbronzatura. E fortunatamente le previsioni sono ancora favorevoli, tanto che nei prossimi giorni, con il proseguimento del bel tempo e l’arrivo degli altri due appuntamenti vacanzieri primaverili, si prevede nuovamente il tutto esaurito.
Trascorsi questi ponti non resta che ultimare il tutto per la grande accoglienza del periodo estivo, le strutture turistiche tra cui ad es.  The Village Salento sono già a lavoro da tempo per preparare un’accoglienza impeccabile.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*