L’angolo della poesia: “La Madonna della neve” di Lucia Bonanni

L’angolo della poesia: “La Madonna della neve” di Lucia Bonanni

neve - MugelloQuesto di oggi è l’ultimo appuntamento con la nostra rubrica di poesia prima delle vacanze natalizie, per cui abbiamo scelto di proporvi una poesia a tema. Ad averla scritta è la nostra Lucia Bonanni, ispirata da un’antica leggenda abruzzese della tradizione natalizia.

Con questa rubrica ci ritroveremo il 2 gennaio ma, nel frattempo, potete continuare a mandarci le vostre poesie a info@ilmiogiornale.org

 

La Madonna della neve

 

____Nel legno tarlato

non finemente scolpita

in un canto se ne stava

____timida e gentile

la piccola Madonna

tra lo scillio dei doni.

_________Ruvido era

il panneggio delle vesti

____stinte

e gonfio il grembiule

___che per le cocche

forte stringeva.

Piano disse il nome

a Maria che lo chiedeva

mentre di mano

il panno le sfuggiva

e bianca di neve

divenne la capanna.

____ ___ In candide corolle

si mutò

____ il mulinare dei fiocchi

e un dolce profumo portò

al fanciullo appena nato.

____ Di non levigata pietra

tra le stipe dei monti

é l’edicola

della Madonna della Neve

che di virgulti profumati

bella diventa

____   nel tepore del Natale

 

 

 

Nella foto di Lucia Bonanni la prima neve di quest’anno in Mugello

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*