Il vintage torna di moda grazie a 2010 Limited Edition

Il vintage ha da sempre esercitato un enorme fascino, in qualsiasi ambito. Per la moda la storia ed il passato giocano un ruolo fondamentale. La ripresa di stili e trend che si sono affermati nel corso degli anni, rende la moda ricca e sempre piena di nuovi stimoli. Il passato è proprio ciò di cui necessita per poter mirare ad un’evoluzione consapevole e non pressapochista. Per poter capire questo meccanismo creativo, possiamo prendere in considerazione il ritorno del vintage.

Stilisti e designer amano riprendere e riportare in auge i grandi modelli passati modernizzandoli e riproponendoli ad un pubblico nuovo e più giovanile. La moda vintage anni ’50, grande cult che rivive nei giubbotti di pelle, nei blue- jeans e nei pattern a pois, ne è l’esempio lampante. Anche se gli anni ’50 sono stati molto di più. Anni di liberazione, in cui si sono potute accantonare le paure e l’austerità che avevano caratterizzato gli anni precedenti, per proiettarsi in un momento di ripresa e grande rinascita.

Ed è in questo contesto che 2010 Limited Edition, la creatura di Cristian Sutti, si inserisce in maniera prepotente. Il suo brand ha l’obiettivo di valorizzare gli oggetti vintage dando loro nuova vita in edizione limitata. Ogni oggetto viene rivisitato in chiave moderna grazie alla creatività di Cristian Sutti.

2010 Limited Edition ha il pregio di produrre prodotti di altissima qualità ottenuti mixando materiali vintage e design originali e impreziosendoli con la qualità delle lavorazioni garantite da validi artigiani italiani con oltre 40 anni di esperienze di cui 2010 LE si avvale. E’ un progetto che punta a valorizzare il made in Italy seguendo uno stile proprio dedicato a chi ama i dettagli.

Le proposte

Sono davvero tante le proposte che meritano menzione. Un esempio, le borse originali anni ‘70 dell’esercito italiano, adatte per i viaggi e per ogni occasione. Quelle proposte da 2010 Limited Edition sono uniche e irripetibili: scovate in un negozio di un museo militare sono state acquistate da Cristian Sutti, creatore del brand, che le ha fatte rifinire a mano da sapienti artigiani con cuoio testa di moro conciato in Toscana. La tela kaki, originale anni ‘70 dell’Esercito Italiano, può presentare piccoli segni di usura, le iniziali del soldato o il nome dell’amata nascosto all’interno di una tasca.

Il grande borsone offre tanti scomparti e tasche mentre la bisaccia è trasformabile: si può usare a tracolla con catena in acciaio brunito o portare in vita con la pratica cintura in cuoio.

Alla Military Bag si è aggiunta Messenger, borsa a tracolla in nappa che prende ispirazione da quelle usate in passato dai postini, e una serie di accessori speciali come il portachiavi con dadi originali provenienti dai casinò di Las Vegas, gemelli, ciondoli, sotto giacca pensati per chi viaggia in moto o scooter. Un marchio tutto italiano, dunque, che punta sulla qualità e lo stile vintage.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*