Chiara Pavoni, la donna misteriosa di “Three the movie”

primo piano di una ragazza riccia con gli occhi azzurriChiara Pavoni (nella foto) è la donna misteriosa del film scritto e co-diretto da Elisabetta Minen assieme a Yassine Marco Marroccu “Three the movie”, finalcut dal progetto cinematografico Tre-sè –shalosh. Nello sfondo la città di Udine, al centro del lungometraggio la ricostruzione del micro-universo dell’immigrazione illegale radicata nel Nord Est Italia. La vita di tre ragazzi viene raccontata sfiorando dimensioni filosofiche, sociali, quasi visionarie, con un tocco che sfiora la poesia, per parlare di uguaglianza nella diversità.

Il numero tre è tutto in questo film. Tre, e suoi multipli. Numeri arcaici, spirituali, trascendenti. Tre, sei, nove. Vettori sapienziali che ci conducono al cuore teologico dei monoteismi. Tre, la Trinità cristiana. Sei, le punte della Stella di David, la Stella degli Ebrei. Nove, il volto di Dio per la tradizione Sufi, per la cultura islamica. Tre storie s’intrecciano in una terra, il Friuli, che si estende lungo un triplice confine. Le storie di Irene, una ragazza cristiana che viene dalla Carnia; di Pavel, ucraino ed ebreo; di Mehdi, iraniano e musulmano. Nel cast Massimiliano Grazioli (Mehdi), Alberto Torquati (Pavel), Vivianne Treschow (Irene), Werner Di Donato (Cieco) Saverio Indrio (mons. Angelo), Chiara Pavoni (Donna misteriosa), Ivan Senin (novizio Edo), Edoardo Sguazzin (Omar), Alejandro Paitun Flocco (Angelo), Caterina Zampieri (Bambina). Il film indipendente sta partecipando a festival cinematografici internazionali ed è in attesa di distribuzione.

Michela Zanarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.