Ultime

Terzo posto per Adele Costanzo al premio “Mondolibro”

Pin It

Sabato 11 giugno si svolgerà a Roma la cerimonia conclusiva della XIII edizione del premio letterario internazionale “Mondolibro” (http://www.mondolibro.net/).

Si tratta di un riconoscimento destinato ad opere che si distinguono non solo sotto il profilo culturale ma anche civile e sociale, come lascia intendere la composizione della giuria: Maria Grazia Greco (scrittrice, saggista e direttore responsabile dell’agenzia letteraria Mondolibro), Alfredo Meleleo (editore di Cromosema – Impressioni d’Arte), Bruno Leonarduzzi (consigliere dell’associazione culturale “Gruppo Laico di Ricerca”), Marco Lodi (presidente dell’Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari Guerra di Liberazione – ANCFARGL), Paolo Macoratti (presidente dell’associazione “Garibaldini per l’Italia”).

È quindi con grande piacere che segnaliamo il terzo posto assegnato, per la sezione “Narrativa edita”, ad Adele Costanzo con il suo romanzo “Cronache della città capovolta” (Perrone LAB), dietro Loredana Faletti con Europa (Albatros ed.) e Arturo Bernava con Il colore del caffè (Solfanelli ed.)

All’autrice, di cui conosciamo le grandi doti sia artistiche che umane, vanno le congratulazioni della nostra redazione.

 

Articoli correlati:

Intervista ad Adele Costanzo, autrice di “Cronache della città capovolta”

Pin It

2 Commenti su Terzo posto per Adele Costanzo al premio “Mondolibro”

  1. Ho avuto il piacere el’onore di conoscere Adele Costanzo ma questo e’ stato niente di fronte alle emozioni suscitate dalla lettura del suo libro “Cronache della citta’ capovolta” E’ un’opera di Poesia e di Cuore ,prima che opera letteraria .Pennellate delicate che descrivono in sensazioni l’animo umano ,in corsa nella Storia e fuori di essa..Ogni pagina,ogni capitolo, ogni descrizione ,persino quelle che riguardano il tempo atmosferico ,raggiungono l’altitudine dell’inespribile …come se la parola si facesse inutile e cedesse ilpasso solo all’immagine interiore e personale ,travasandosi dal suo al nostro cuore ..

  2. concordo: è un’opera fatta di tecnica, eleganza, ma soprattutto cervello e cuore ovvero anima

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*