Palermo per “30 libri in 30 giorni” si presenta il volume “Reagire per le libertà”

Organizzato da BCsicilia in collaborazione con ISSPE e Città Metropolitana di Palermo, nell’ambito dell’iniziativa “30 libri in 30 giorni”, si presenta giovedì 28 aprile 2022 alle ore 16,30, il volume curato da Tommaso Romano e Antonino Sala “Reagire per le libertà”. Dopo i saluti di Umberto Balistreri, Presidente ISSPE, sono previsti gli interventi di Stefano De Luca, Pasquale Hamel, Carmelo Muscato, Carmelo Montagna, Tommaso Romano, Antonino Sala. Coordina Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia. L’incontro si terrà presso la Sala Martorana di Palazzo Comitini in Via Maqueda, 100 a Palermo. Per informazioni: Email: segreteria@bcsicilia.it – Tel. 346.8241076 – Fb BCsicilia Tw BCsicilia.


Il libro

Il volume raccoglie le conversazioni in diretta video realizzati attraverso la pagina Facebook “Reagire per le Libertà” aperta da curatori nell’aprile del 2020, allorquando si andava profilando lo stato di lockdown in Italia, cioè di confinamento generalizzato per tutti, che ha previsto poi la didattica a distanza per la scuola e l’università e il lavoro da remoto per altri ancora.
“Non avremmo mai immaginato – scrivono – neanche qualche mese prima della chiusura totale, che saremmo piombati in uno stato di reclusione forzata a causa di un virus letale arrivato dall’oriente che ha mietuto molte vittime inconsapevoli. Questo stato di impossibilità di svolgere qualsiasi attività culturale con la presenza fisica delle persone, comunicato a tutti tramite una diretta Facebook dall’allora capo del governo italiano, unitamente al bollettino quotidiano delle 18 della Protezione Civile in cui si annunciavano da un lato misure sempre più restrittive e dall’altro il numero sempre crescente delle vittime, ci ha fatto ulteriormente riflettere sulla precaria condizione dell’uomo e sulla ancora più flebile libertà in generale. Preso atto della situazione siamo arrivati alla conclusione che bisognava in qualche maniera animare il dibattito sulla libertà con e tra vecchi e nuovi amici e illustri docenti e pensatori.
Abbiamo voluto così iniziare una serie di conversazioni video in diretta streaming su Facebook con gli esponenti più importanti del pensiero liberale e cristiano del panorama italiano, ed anche con ricercatori e storici non allineati alla cultura dominante, senza trascurare il nostro personale punto di vista legato alla tradizione classica greco romana. E con loro abbiamo sviscerato i maggiori aspetti legati alle scienze sociali ed economiche partendo dalla libertà religiosa così come anche quella di associazione, di impresa e di ricerca, il diritto alla proprietà privata e al suo pieno godimento, tutte questioni che in questi anni di pandemia sono state fortemente messe in discussione con misure restrittive (forse le sole che nell’immediatezza del dramma il governo poteva mettere subito in campo) in nome di una presunta quanto mai utopistica sicurezza generalizzata, che purtroppo sono via via diventate sempre più estese entrando direttamente nella nostra quotidianità e nella nostra stessa intimità familiare ed amicale.
Con questi straordinari pensatori abbiamo indagato le principali ragioni a sostegno della tesi di fondo: reagire per le libertà che riteniamo essenziali alla vita spirituale, sociale ed economica dell’uomo e a loro va il nostro più sentito ringraziamento. Ognuno ha offerto una visione accurata e profonda degli argomenti di volta in volta trattati, abbiamo così passato in rassegna maestri di pensiero come Adam Smith, David Hume, Friedrich von Hayek, Ludwig von Mises e gli altri esponenti della scuola austriaca di economia come Carl Menger ed Eugen von Böhm Bawerk, ma anche Milton Friedman e Ronald Reagan, senza tralasciare gli italiani don Luigi Sturzo, Luigi Einaudi, Benedetto Croce e Leonardo Sciascia ed il vivente Dario Antiseri.
È stato un entusiasmante e costruttivo viaggio attraverso le opere di questi protagonisti del pensiero libero che tuttora continua nello studio e nella ricerca di un sempre nuovo approdo, come questa pubblicazione, che per noi curatori non vuole essere un punto di arrivo ma una rinnovata consapevolezza sui temi nodali che attengono alla libertà dell’individuo in una società complessa”.


I curatori

Tommaso Romano è nato a Palermo nel 1955, dove vive insegnando filosofia nei licei statali. Poeta, saggista, editore di Thule fin dal 1971, ha svolto attività nelle Istituzioni e per quattro volte è stato Assessore alla Cultura della Provincia Regionale di Palermo (di cui è stato per quattro anni anche Vicepresidente) e del Comune di Palermo. Dirige la rivista “Spiritualità & Letteratura”, presiede la Fondazione Thule Cultura ed è Vicepresidente della Fondazione Ignazio Buttitta. Autore di oltre cinquanta pubblicazioni, la sua produzione filosofica e saggistica è compresa nei sette volumi della Collezione del Mosaicosmo; quella poetica nell’antologia L’illimite sorte con introduzione di Giuseppe Bonaviri; l’opera lirica completa dal 1969 al 2007, è compresa in Esmesuranza introdotta da Salvatore Ferlita. Sull’opera di Romano vi è una vasta e articolata bibliografia della critica: da Ernst Junger a Mario Luzi, Antimo Negri, Francesco Mercadante, Mario Sansone, Manlio Sgalambro, Paolo Ruffilli, Lucio Zinna, Mario Attilio Levi, Francesco Grisi, Cecilia Gatto Trocchi, Fausto Gianfranceschi, ecc.. Sono state inoltre edite ricerche monografiche sull’attività creativa e culturale di Romano ad opera di Franca Alaimo con introduzione di Davide Rondoni, Salvatore Di Marco, Salvatore Mugno, Nino Aquila, Marcello Scurria. Esperto e studioso di Biobibliografie, Romano ha teorizzato la Scienza della Biografia come nuova disciplina. Per la sua opera vi sono stati assegnati decine di riconoscimenti e premi letterari in Italia e all’Estero, Fra i premi il Vanvitelli, Benvento, Mordini, Tito Casini, Pigna d’Argento, Sciacca, nonché il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nel 1987. Direttore del Dipartimento di Scienza della Biografia dell’ISCA (Director of Department of Science of Biography of International Science and Commonsense Association – Rome). Onorificenze: Commendatore dell’Ordine al Merito Melitense dell’Ordine di Malta (SMOM); Commendatore on; orario con Placca d’argento della Croce di Merito della Casa Reale Portoghese; Palme Accademiche della Repubblica di Francia; Cavaliere di merito con placca d’argento del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Madrid); Medaglia d’argento giubilare del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Madrid); Cavaliere dell’Ordine della Corona d’Italia titolo concesso da Re Umberto Governatore della Real Compagnia della Beata Maria Cristina di Savoia.
Antonino Sala è nato a Roma il 19 febbraio 1974 da antica famiglia di Burgio in Sicilia. Laureato in Ingegneria Edile e professore di ruolo. Autore di diverse pubblicazioni tra cui Redenta ed Una. Caduti, reduci e decorati di Burgio, Comune di Burgio, 2021; Il Solco delle Libertà, Fondazione Thule Cultura, 2021; L’Ordine Teutonico in Sicilia – 1197 2019, Fondazione Thule Cultura, 2019; Dal Colle San Nicolò Riflessioni di un Cavaliere di Cristo in diaspora, Avalon editore.  2016; Da Burgio all’Isonzo.  Cento anni di Gloria. 1915-2015, Avalon editore, 2015. Coautore di La Beata Maria Cristina di Savoia Regina delle Due Sicilie (1812 -1836) Regalità e Santità, ISSPE, 2013; Memorie di personaggi e famiglie storiche di Burgio, Fondazione Thule Cultura, 2018. Curatore di L’Ordine Teutonico. Una Patria Spirituale. 830 anni al servizio di Cristo, Baliato di Santa Maria degli Alemanni OT, 2021. Presidente del Premio “La Campana di Burgio” dell’omonimo comune e segretario del premio “Mons. Giuseppe Petralia. Vescovo e poeta” del comune di Bisacquino. È balivo di Sicilia dell’Ordine Teutonico; cavaliere dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro e del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Ha ricevuto nel 2021 la benemerenza “Civitas Busacchinum Nobilis Universitas” del comune di Bisacquino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.