Ultime

Montecarlo (Lu): sabato in scena ai Rassicurati “Aesthetica la bellezza è in movimento”

Pin It

“Aesthetica la bellezza è in movimento”, il “bello” che danza arriva ai Rassicurati

Sabato 10 marzo alle 21,15 in scena le tre coreografie della compagnia Kaos Balletto di Firenze

Generare bellezza cercando “il bello” da punti di vista differenti, trovando nuove vie per raggiungere forme ed emozioni esteticamente appaganti. È questo il fil rouge che unisce le coreografie di Roberto Sartori, Eugenio Buratti e Cristian Fara in “Aesthetica la bellezza è in movimento”, in scena ai Rassicurati sabato 10 marzo alle 21,15. Con la compagnia Kaos Balletto di Firenze arriva la danza nella Stagione di Prosa del Teatro di Montecarlo nata dalla sinergia tra Fondazione Toscana Spettacolo, il circuito regionale del teatro e della danza, e Comune di Montecarlo, in collaborazione con l’Associazione And Or margini creativi.

Sulle note di Ryuichi Sakamoto, Yann Tiersen, Giovanni Sollima, Zoe Keating e Goran Bregovic, il “bello” sarà indagato in tutte le sue declinazioni. Dal romanticismo della favola di Amore e Psiche, alla vitalità e al ritmo del popolo Rom, fino alla quotidianità, scomposta ad arte da Roberto Sartori. In Aesthetica, la bellezza può nascondersi negli anfratti più profondi o esser tanto palese da risultare invisibile. Lo spettatore non può che cercarla ed esserne partecipe.

Direttamente dalla favola di Apuleio, “Amore + Psiche” descrive un legame tormentato, a metà tra l’etereo mondo divino e il carnale mondo umano. Gelosia, passione, invidia e sentimento dall’antichità giungono ai nostri giorni, mantenendo intatta tutta la loro dirompente forza.

In “Storia Rom-Antica”, la musica klezmer, in cui palpita non solo l’identità culturale yiddish, ma anche il frazionamento e la compenetrazione tra le popolazioni slave, è la sorgente ispiratrice di un percorso coreografico che si focalizza sul popolo gitano. Con i suoi codici, i suoi “spigoli” e le sue gerarchie, quasi un’unica, grande famiglia viene raccontata attraverso il suono, l’espressione e il movimento.

“Sum Te” porta sul palco l’essere umano chiuso nel suo egoismo più ancestrale. Incapace di percepire il prossimo come qualcosa di necessario al suo stesso benessere, perde così la reale possibilità di una felicità profonda, che include chi gli è vicino nella percezione di “sé”.

 

Il costo dei biglietti è di 12 euro per l’intero, 8 per il ridotto (posto unico). Potranno accedere alla riduzione i giovani fino ai 29 anni e gli associati all’Associazione Culturale And Or Margini Creativi.

 

La biglietteria resterà aperta presso l’Ufficio Cultura del Comune di Montecarlo in via Roma 56 dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13. Per maggiori informazioni contattare il numero 0583/229725 o scrivere a culturaeturismo@comune.montecarlo.lu.it. Il Teatro dei Rassicurati è in via Carmignani 14 (tel. 0583/22517).

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*