Leggere e scrivere con trasporto e umiltà

La “filosofia” del pensiero e della cultura

Contenuti, espressioni e remore ancorate e remoti preconcetti il più delle volte ci inducono a credere che, nelle pratiche quotidiane, esista una parte incontrollabile: il cosiddetto sesto senso. Certamente in misura minore ma sempre avvertita è la generale e atavica necessità di ricorrere a tutto ciò che è di soprannaturale in particolari situazioni. È palese che questa tendenza include sacrifici quotidiani, la cui dedizione include attività volte al conseguimento di mete che esulano da determinate scelte di vita, anche se queste talvolta condizionano le più nobili aspirazioni. Ma penetrando nel profondo, può manifestarsi col tempo una più chiara visione dei reali problemi; tuttavia, non bisogna essere oggetto di un gioco preordinato e tanto meno guidato, ma agire con personalità, ossia assumere un atteggiamento comportamentale come ogni scrittore deve avere, affinché avvenga quella maturazione dell’intelletto e salda e sicura la consapevolezza.

In letteratura e nello scrivere anche più comune, ad esempio, non esistono regole fisse come nella scienza dei numeri. È questa la suprema bellezza dell’arte letteraria, poiché scrivere non significa raffazzonare una serie interminabile di frasi o ricercare e costruire una piramide di vocaboli più o meno forbiti, ma al contrario esprimere concetti attraverso il messaggio della stesura olografa nella forma più chiara e semplice. A questo proposito Galileo Galilei (1564-1642) ci ricorda che ognuno è in grado di parlare e scrivere in modo oscuro, ma pochi sanno farlo con chiarezza. Sono dunque da abbandonare gli insignificanti astrattismi e il ricorso a metodologie che possano dare adito solo ad illusorie speranze e proponimenti irrealizzabili. Nella convinzione che in ciascuno esistano qualità astratte ma che si possono esternare con benefici concreti, è maggiormente possibile l’identificazione nel messaggio con ottime probabilità di poterlo recepire.

 

Ernesto Bodini
(giornalista scientifico)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*