Ultime

“Donne ordinariamente straordinarie”: la storia di Marinella narrata da Simona

Pin It

Ecco un’altra testimonianza ricevuta nell’ambito della nostra iniziativa Donne ordinariamente straordinarie, con cui vogliamo celebrare le donne “comuni” che hanno reso o rendono la propria femminilità un dono per gli altri. La protagonista si chiama Marilena Azzarello e a raccontare è sua figlia, Simona Di Marco.

LA DONNA PIU’ FORTE DEL MONDO:
Conosco una donna che ha sempre faticato per avere una pace interiore,che è stata sottomessa dalle avversità della vita, che è stata ingannata, colpevolizzata e offesa. Ma è sempre andata avanti a dispetto di tutto e di tutti. E’ stata criticata quando fra il lavoro e la famiglia, ha scelto quest’ultima; è stata criticata e abbandonata, quando, da sola, a piedi, accompagnava le sue figlie in ospedale. E’ stata colpevolizzata solo perché amava e ha lottato con tutte le sue forze perché questo amore fosse evidente agli occhi di tutti. Tutti guardavano, ma nessuno interveniva, e anche quando dentro si sentiva morire, ha sempre donato un sorriso per tutti. Conosco una donna che è la più forte del mondo semplicemente perché ci ha amate. Grazie mamma


 

 

Se conoscete o avete conosciuto donne che, nel loro piccolo, rendono o hanno reso onore al genere femminile, scriveteci a ilmiogiornale@infinito.it e info@ilmiogiornale.org, entro domani 6 marzo.

Martedì, giorno della festa della donna, vi comunicheremo quale tra tutte le storie raccontate ci avrà colpito di più. Naturalmente, non  è previsto alcun premio, ma solo un riconoscimento simbolico: al lettore o lettrice che scriverà la testimonianza prescelta consegneremo una targa; inoltre, omaggeremo la protagonista della storia più toccante dando il suo nome alla nuova sede del nostro ente, Il granello di sale, che inaugureremo proprio l’8 marzo.

Nella foto, la nostra redazione

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*