Ultime

“Concerto per la Pace” con Ada Gentile ad Avezzano (AQ)

Pin It

“Concerto per la Pace” del 12 Aprile  ad Avezzano

 

Il 28/3 si terrà ad Ascoli Piceno il “Concerto per la Pace” che verrà ripetuto il 29/3 a Sansepolcro (alla Chiesa di San Francesco, alle ore 17) ed il 12 Aprile alla Cattedrale di Avezzano, nell’ambito delle manifestazioni organizzate dal Comune per il “Centenario del terremoto della Marsica”.

 

Ada Gentile seduta al pianoforteIl “Concerto per la Pace” è stato organizzato dal Comitato Promotore del Centenario del terremoto della Marsica che nel 1915 causò oltre 30.000 morti ad Avezzano e paesi limitrofi ed è incentrato su un’opera dal titolo  “Un’ansia di pace”, per grande orchestra, coro e voce recitante  che la compositrice avezzanese Ada Gentile ha scritto nel 2008, su testo di Salvatore Quasimodo ed Ivana Manni e che ha avuto una grande successo sia alla sua 1^ esecuzione alla Concattedrale di Taranto che in altre città (Roma, Ascoli Piceno, Recanati, Sansepolcro, San Leo etc). Si tratta di un’opera poetica di grande impatto emotivo che si articola in tre movimenti: -Nella memoria un giorno; -Nuda voce t’ascolto; e -In me si fa sera. Un delicato gioco timbrico pervade l’intera composizione che gravita prevalentemente su sonorità molto rarefatte permettendo all’ascoltatore di concentrarsi intorno agli interventi della voce recitante che affronta il problema della solitudine dell’uomo e della sua ricerca sistematica della pace. Si tratta della prima esecuzione di un’opera della Gentile nella sua città natale, dopo i tanti successi ottenuti con le sue numerose opere in Cina, Corea, Giappone, Usa e in tutta Europa. Nella seconda parte del concerto vengono invece proposti alcuni brani della “Messa di Requiem” di W.A.Mozart (Dies irae, Rex Tremendae, Confutatis e Lacrimosa), ultima composizione del grande musicista salisburghese rimasta incompiuta per la sua morte avvenuta il 5 Dicembre 1791 e completata qualche anno dopo da alcuni suoi allievi. L’esecuzione sarà affidata all’Orchestra Giovanile di Roma (formata da cinquanta eccellenti musicisti tra i 14 ed i 22 anni), ai Cori “ARS NOVA” di Roma e “Città di Piero” di Sansepolcro diretti dal M.o Vincenzo Di Benedetto ed alla voce recitante di Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*