Apre al pubblico l’archivio storico del Museo della Liberazione di Lucca

Apre al pubblico l’archivio storico del Museo della Liberazione di Lucca

presentazione archivio Museo Liberazione di LuccaSi presenta e si apre al pubblico l’archivio storico del Museo della Liberazione di Lucca raccolto dallo storico ed esponente della Resistenza Carlo Gabrielli Rosi, e donato dai discendenti all’Istituto Storico Lucchese. Istituto che, con la Fondazione Banca del Monte di Lucca, ha dato vita al progetto “Memorie di Lucca”.

È fissato per venerdì 23 giugno alle 17 l’evento di presentazione dell’archivio che, riordinato e inventariato, può oggi essere consultato dagli studiosi e dalle persone interessate ad approfondire la storia di questo Museo nato con la finalità di “trasmettere ai giovani testimonianze tangibili della Lotta e della Guerra di Liberazione”.

Carlo Gabrielli Rosi, nipote dello storico del Risorgimento italiano Michele Rosi, è scomparso nel 2008 ed è stato archivista, studioso, storico ed esponente della Resistenza lucchese durante la Seconda guerra mondiale. Insignito del titolo di Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana, fu archivista all’Archivio di Lucca sotto la direzione di Domenico Corsi. Membro del Comitato Scientifico dell’Istituto Storico Lucchese dalla fondazione, sì è dedicato per tutta la vita all’approfondimento della storia e delle tradizioni lucchesi con una notevole attività pubblicistica che conta numerose monografie.

La presentazione della raccolta di documenti, organizzata dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dall’Istituto Storico Lucchese nell’ambito del comune progetto “Memorie di Lucca”, si terrà nell’auditorium della Fondazione BML (piazza San Martino, 7) e vedrà la partecipazione di Valdo Spini, di Antonio Romiti e della curatrice del catalogo, Federica Polito. Introdurrà il presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Oriano Landucci.

Valdo Spini, interpellato da Gabrielli Rosi quando era Sottosegretario al Ministero degli Interni e Presidente della Commissione Difesa della Camera dei deputati, diede un importante contributo alla raccolta dei cimeli esposti al Museo della Liberazione, nella sezione dedicata al ruolo dell’Esercito italiano.

L’archivio storico si trova ora nei locali della Fondazione Banca del Monte di Lucca e costituisce un elemento prezioso di quel patrimonio culturale che ha preso corpo con le “Memorie di Lucca”.

Copia del volume dell’Archivio storico sarà offerto in omaggio a quanti presenzieranno alla presentazione. Ingresso libero.

 

Per informazioni: Memorie di Lucca – Tel: 3313422878; email: memoriedilucca@fondazionebmlucca.it; www.fondazionebmlucca.it/memoriedilucca

 

Fonte Ufficio Stampa Fondazione Banca del Monte di Lucca – Anna Benedetto, Barbara Di Cesare

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*