L’angolo della poesia: “Rosa bianca” di Lucia Bonanni

primula bianca

primula bianca

Torna oggi a intrattenerci con i suoi versi la nostra Lucia Bonanni. Questa volta ci propone una poesia capace di affrontare con tatto ed eleganza il drammatico tema della violenza sulle donne.
Anche la foto che l’accompagna è di Lucia: il soggetto non è una rosa ma una primula, da lei scelta «quale metafora della vita che rinasce ad ogni primavera, simbolo della vita della donna sofferente che può rinascere con una semplice carezza». L’effetto sfocatura, inoltre, nella sua intenzione vuole «indicare la vita sfocata delle donne che subiscono maltrattamenti».

 

 

Rosa bianca

rosa bianca

cresciuta

tra macchie di rovi

e nebbie pungenti

 

il tuo candore

violato

mai vide letizia di sogni

 

non fertile grembo

di madre

fu culla all’attesa

non fertile seme

di padre

fu arca sicura

 

nuova linfa cercavi

nei baci innocenti

incanto e armonia

nelle mani sul cuore

 

voragini di silenzio

hai attraversato

con l’anima privata di pace

 

mattini traboccanti di luce

volevi vedere

nelle maree dilaganti

di tradimenti continui

 

Vita

parola colma di macerie

Amore

illusione sussurrata nel vento

Bellezza

traccia sfiorita prima del tempo

 

per te, inerme creatura,

che nelle pagine sparse

di un libro segreto

nascondevi oblio e paura

e nel tuo errare

speranze affidavi

a tendine rosa e colline fiorite

3 thoughts on “L’angolo della poesia: “Rosa bianca” di Lucia Bonanni

  1. Un grazie sentito alla Redazione per questa nuova pubblicazione dei miei lavori.
    Mi fa piacere anche perché ė successiva alla belle poesia di Gigi Giussani che tratta di violenza,tema che viene ad essere cosí il filo rosso che idealmente lega i due componimenti.
    Buona lettura.
    Un saluto,Lucia

  2. Sono senza parole, cara Lucia. Con questo tuo componimento hai saputo dipingere un quadro espressivo ed emozionale, dedicato al martirio femminile, che subisce, dalla notte dei tempi, violenze di ogni genere. Mai e poi mai si strappi alla vita il bellissimo fiore.
    Bravissima come sempre e intensa, come la luce del sole.
    Un saluto affettuoso alla redazione e un abbraccio a tutte le donne.
    Di cuore.
    Gigi – poco più di niente -.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.