Adoc, Adiconsum, Cittadinanzattiva e Federconsumatori Sardegna: “Abbanoa pecora nera”

SARDEGNA CONSUMATORE: I DATI

ABBANOA IN TESTA AI RECLAMI DEGLI UTENTI

ADICONSUM, ADOC, CITTADINANZATTIVA E FEDERCONSUMATORI CHIEDONO

CHE VENGA RISPETTATA LA PROCEDURA DI CONCILIAZIONE.

 

Alla luce dei dati pubblicati dalla Regione Sardegna, relativi ai rilevamenti del sito tematico www.sardegnaconsumatore.it, è possibile fare il punto della situazione dell’attività svolta dagli sportelli delle associazioni dei consumatori nell’Isola.

Abbanoa ha un triste primato e risulta primo motivo di malcontento da parte degli utenti isolani: cattiva gestione delle pratiche, lentezza burocratica ed errori clamorosi sono denunciati da utenti che quotidianamente affollano gli sportelli delle associazioni dei consumatori.

Il risultato dell’analisi denuncia una situazione di stasi nei rapporti tra la società che gestisce l’erogazione dell’acqua e le associazioni dei consumatori, che dura ormai da anni.

Il dato più eclatante è che, contrariamente a quanto avviene con le altre aziende, le migliaia di reclami ad Abbanoa non ricevono risposta e, raramente, trovano l’attenzione del gestore.

Le associazioni Adoc, Adiconsum, Cittadinanzattiva e Federconsumatori, che anni fa avevano concordato con Abbanoa una procedura di conciliazione con l’obiettivo di snellire queste pratiche e agevolare l’incontro tra gli utenti e la società, denunciano ancora oggi la mancata applicazione della suddetta procedura da parte dell’azienda, firmataria stessa di quel protocollo.

Davanti a queste rilevazioni che mettono in evidenza la scarsa volontà di collaborazione finora dimostrata da Abbanoa, le associazioni dei consumatori chiedono che diventi immediatamente operativa la procedura di conciliazione affinché vengano tutelati i diritti dei cittadini e si arrivi a una razionale semplificazione delle pratiche di cui la società stessa potrebbe avvantaggiarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.