L’angolo della poesia: “Vento a Castelnuovo” di Carlo Rossi

 

 

Con nostro grande piacere torna oggi a intrattenerci con i suoi versi Carlo Rossi.
Lasciamoci, dunque, trasportare da questa sua raffinata ventata di poesia:

 

 

Vento a Castelnuovo

 

Il vento veniva da Valeggio

Carico di nubi ed umido

Di pioggia,

Scirocco tiepido d’autunno. Da sud, Africano

Probabilmente.

Chiuse lo scuro della nostra

Camera, improvviso,

Protesa sulla torre

Viscontea,

Per segnare così il nostro passaggio

Attraverso vibrazioni

E pensieri.

La mia vibrazione oscilla

Per incontrarti,

Con occhi stupiti

Meraviglia di dolci

Studiati

Apposta per il nostro inverno.

Sento il Natale, si fa strada passo a passo,

Con il cuore festante

Per  l’arrivo della nuova

Luce

Mentre piano piano

Marzapane e dolci bruni

Fanno capolino

Sulla nostra tavola.

Così oscillo

Tra passato e futuro

Con un po’ di timore

Di un’eclisse nel cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*