Uso del defibrillatore: a Borgo San Lorenzo corso per dirigenti e tecnici sportivi

Entro il 30 aprile dovranno essere riconsegnate iscrizioni e lista di priorità. Nei prossimi mesi via ai corsi

Un progetto per formare dirigenti e tecnici sportivi all’uso del defibrillatore

Il progetto è nato dall’impegno della Misericordia e sotto la guida del 118 con la collaborazione del CRS

 

logo del comune di Borgo San LorenzoIl Comune di Borgo San Lorenzo, grazie ad un accordo con la Misericordia di Borgo San Lorenzo, che svolgerà ruolo di capofila, con la collaborazione del Centro Radio Soccorso, tutto sotto l’egida del 118, si muove per garantire la formazione di tecnici e dirigenti delle società sportive, in modo da rendere sicuri gli impianti sportivi. La Legge Regionale 22/2013, come modificata dalla successiva 89/2014, stabilisce che l’obbligo dei defibrillatori negli impianti sportivi decorre dal 1° ottobre 2015. Facendo seguito all’incontro avuto alcuni giorni fa, molto partecipato, e che ha visto grande interesse da parte delle società del territorio, alle associazioni stesse è stato inviato un modulo di iscrizione da riconsegnare presso la sede della Misericordia di Borgo San Lorenzo, il CRS di Borgo San Lorenzo, o l’Urp del Comune di Borgo san Lorenzo entro il 30 aprile. Ogni singola società sportiva, in sede di iscrizione, dovrà fare un elenco delle priorità degli associati da formare, in modo da stabilire un calendario dei corsi stessi. Successivamente, raccolte le iscrizioni, saranno valutate le forze da poter mettere in campo per dare una prima iniziale risposta alle esigenze formative delle società. Possibile, viste le tante adesioni previste, che i corsi siano diluiti nell’intera primavera estate. Un evento che promuoverà questa iniziativa sarà previsto anche nel corso di Vivilosport Mugello, dal 22 al 24 maggio prossimi.

Il progetto, che ha visto il grande impegno della Misericordia, che ha dato la propria disponibilità a questa opera di formazione impegnando anche proprie risorse (ai partecipanti al corso sarà chiesto a titolo di parziale rimborso solo il contributo di 10 euro), grazie anche alla fattiva collaborazione del CRS, nasce dopo l’approfondimento degli adempimenti previsti dalla nuova normativa in merito alla dotazione dei defibrillatori presso gli impianti. Ogni due anni poi si provvederà agli aggiornamenti previsti dalla legge.

Tra l’altro la proposta della Misericordia prevede anche l’acquisto di alcuni defibrillatori, in futuro, che saranno messi a disposizione nei luoghi più frequentati del paese. Il tentativo è quindi non solo quello di formare ma anche quello di aiutare la popolazione del paese a capire cosa sia e come si attui la cardioprotezione del territorio.

Da parte del sindaco, che ha anche mantenuto la delega allo sport, si tratta di un progetto estremamente importante, per il quale si sente di ringraziare in primis la Misericordia di Borgo San Lorenzo, ed il CRS ed il 118, per la disponibilità e l’impegno messo, che permetterà di poter praticare uno sport più sicuro, senza andare a gravare in maniera pesante, a livello della formazione, sui conti delle società sportive.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*