Ultime

Un convegno dedicato alla medicina legale a Catania

Venerdì 20 e sabato 21 gennaio 2017 un incontrosul tema “La medicina legale tra scienza, arte medica e diritto, per una più equa giustizia sociale”.

Pin It

medicina legaleIl rischio clinico, la fragilità del paziente anziano e l’invalidità civile. Sono queste le tre macro-aree su cui si articolerà la due giorni di lavori che si svolgerà, venerdi 20 e sabato 21 gennaio, all’Hotel Nettuno di Catania. Proprio nel capoluogo etneo si riuniscono, per la prima volta, gli specialisti siciliani della medicina legale, settore della sanità in enorme ascesa.

In primo piano, doverosamente, la sicurezza del paziente, vista e analizzata sotto diverse sfaccettature. Proprio il medico legale svolge un ruolo di primo piano quando si devono affrontare le tematiche riguardanti l’insorgenza di infezioni scaturite dall’assistenza dei pazienti nelle strutture sanitarie. Quello che comunemente è chiamato ‘rischio clinico. Nel corso del congresso, grazie anche all’intervento di importanti professionisti del settore, si studieranno i nuovi modelli previsti per la gestione del rischio clinico, un ambito in cui la figura dello specialista in medicina legale diventa assolutamente centrale.

Ma non solo: il primo congresso siciliano di medicina legale si occuperà, e non marginalmente, della tutela del paziente anziano. Un argomento attuale e decisamente molto delicato, se è vero che la maggiore vulnerabilità di questa categoria di pazienti, rende ancor più complesso il ruolo del medico per l’intersecarsi di numerosi fattori e patologie che rendono molto sottile l’equilibrio di intervento. Anche in questo caso il ruolo del medico-legale sarà delicato e decisivo, soprattutto quando l’intervento dello specialista viene richiesto per l’accertamento dell’invalidità civile. E proprio questo sarà il tema della terza macro-area di cui si dibatterà durante i lavori del congresso a cui parteciperanno clinici, medici legali, avvocati e giornalisti. Un modo per allargare il panorama del dibattito e affrontare i temi sotto diversi aspetti e punti di vista. Proprio per questo, durante i lavori, ci sarà spazio per un ampio dibattito fra i partecipanti.

 

Ecco il programma completo:

 

I SESSIONE

Venerdì 20 gennaio 2017

La fragilità dell’anziano: dalla clinica alla medicina legale

Presidenti: L. Regimenti – P.Frati;

Moderatori: F. Morreale, A. Milana, N. Albano, A. Maggiordomo

15,50 M. Malaguarnera: La maggiore vulnerabilità del soggetto anziano nella lesività traumatica.

16,20 L. Mastroroberto: Lo stato anteriore ed il ruolo delle concause nella stima medico-legale del

danno biologico dell’anziano.

16,50 coffe break.

17,20 A. Argo: Una nuova criteriologia medico-legale per la valutazione del danno fisio-psichico

dell’anziano.

17,50 C. Pomara: Sul rapporto causale tra lesioni fratturative ed exitus dell’anziano.

18,20 Fine Lavori

 

II SESSIONE

Sabato 21 gennaio 2017

Le infezioni nosocomiali e la gestione del rischio clinico

Presidenti: R. Zinno, Dell’Osso

Moderatori: O. Cascio, P.G. Macrì, C. M. Muncivì, P. Tarzia- P. Malavenda

09,00 – G. Cataldo: La giurisprudenza sulla responsabilità delle strutture sanitarie.

09.20 – P. Di Gregorio: Inquadramento nosografico ed epidemiologico delle infezioni

ospedaliere.

09,40 – V. Triolo: La metodologia medico-legale nell’accertamento del rapporto causale delle

infezioni ospedaliere: responsabilità della Struttura e responsabilità del Sanitario.

10,10 – A. Minarini: Un nuovo modello per il rischio clinico delle infezioni nosocomiali.

10.30 – M. Martelloni: Il Medico Legale figura centrale nel rischio clinico.

10.50 – V. Fineschi: Infezioni nosocomiali: una visione ed esperienza medico-legale.

11,20 – Coffee break.

Presidenti: P. Ricci, V. Fineschi

Moderatori: A. Fragalà, C. Pulvirenti, M. Chisari, D. Geraci

11,30-13,30: Confronto dibattito tra pubblico ed esperti con intervento dei Direttori Generali

di Aziende Ospedaliere sul tema: Le infezioni nosocomiali e la gestione del rischio clinico (Dott.

  1. Pellicanò, Dott. G.G. Santonocito, Dott. S.P. Cantaro, Dott.ssa A. P. Santaroni, Dott. G.

Giammanco).

13,30 Lunch

 

III SESSIONE

L’assistenza continua nell’invalidità civile: evoluzione di una nuova coscienza sociale

Presidenti: L. Regimenti – L. Milone

Moderatori: E. Scalici – N. Barbera – G. Rallo – P. Mazzeo

15,00 – G. Iannuzzi: The Iron Lady: una vita degna di essere vissuta fino in fondo.

15,20 – Dott. R.M.A. Cupri – Le pronunce giurisprudenziali sui requisiti per la concessione

dell’indennità di accompagnamento.

15,40 –V. Morana: L’impossibilità a svolgere gli atti quotidiani della vita.

16,00–G.Vetrugno:L’inabilità e l’indennità di accompagnamento dell’ultrasessantacinquenne: una superinvalidità o l’esempio di un diritto calpestato?

16,20 – N. Milana: La difformità di giudizio delle Commissioni Mediche.

16,40- Avvocato F.G. Cavallaro: Art.1-L.18/80: Risvolti tecnici e giurisprudenziali.

17,10 – G. Filippone: Aspetti medico legali del contenzioso giudiziario INPS.

17,40 – R. Zinno: Relazione di sintesi e chiusura dei lavori

18,00 – Questionario ECM

 

 

Fonte Ufficio Stampa – Alessandro Fragalà

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*