Ultime

Ultimo week end della Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi

Sabato, incontro pubblico per parlare della candidatura delle Crete Senesi a Riserva Mondiale Mab Unesc

Pin It

 

I vini dell’Orcia Doc saranno tra i partner della XXXII edizione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi, già partita lo scorso fine settimana a San Giovanni d’Asso (Si). Nello specifico i vini della Denominazione saranno protagonisti del nuovo appuntamento con la “Gran Cena, connubio tartufo Orcia”, in programma il 18 novembre (il primo, sabato 11 novembre, ha riscosso un gran successo di partecipazione). In questa occasione alcune eccellenze enologiche dell’Orcia Doc sposeranno i piatti a base di tartufo. Il grande appuntamento è previsto nella giornata del 17 novembre quando il Consorzio promuoverà un banco d’assaggio aperto agli operatori del territorio (ristoratori, enotecari ecc..) e una degustazione tecnica guidata dall’enologo Maurizio Castelli riservata alla stampa di settore.

L’appuntamento è al Castello di San Giovanni d’Asso, dalle 9 alle 11, con una degustazione around the table alla quale prenderanno parte numerose aziende della denominazione, presenti con il produttore, per raccontare la storia dei loro vini e delle loro realtà dislocate nel territorio della Doc. Le cantine partecipanti sono: Campotondo, Capitoni Marco, Donatella Cinelli Colombini, La Canonica, Loghi, Roberto Mascelloni, Podere Albiano, Poggio Grande, SassodiSole e Valdorcia Terre Senesi.

“Dopo l’incoming con la stampa statunitense prosegue l’impegno del Consorzio nel promuovere i vini della denominazione – spiega Donatella Cinelli Colombini, Presidente del Consorzio del Vino Orcia – e questa volta abbiamo scelto di farlo in un contesto, quale quello della Mostra del Tartufo Bianco, che mette in rilievo le eccellenze di un territorio da scoprire quale quello delle Crete Senesi”.

Sul fronte della promozione del territorio, San Giovanni d’Asso ospiterà un altro appuntamento che potrebbe portare sviluppi molto importanti. Sabato 18 alle ore 11,30 si svolge un incontro pubblico voluto dall’Associazione Tartufai Senesi per presentare l’ipotesi di far diventare le Crete Senesi una “riserva mondiale della biosfera Mab Unesco”. Un progetto ambizioso che però altri territori stanno portando avanti con successo. E’ il caso del comprensorio del Peglia in Umbria dove il comitato promotore ha ricevuto il riconoscimento di candidatura italiana ufficiale per il 2017. A San Giovanni d’Asso sarà presente sabato proprio il presidente del comitato promotore e dell’associazione Monte Peglia, Francesco Paola, per raccontare la loro positiva esperienza, insieme a Renato Sarcor Responsabile Parco naturale Fanes-Senes-Braies, funzionario della Provincia Autonoma di Bolzano che parlerà della Fondazione Dolomiti Unesco, istituzione di raccordo con gli enti territoriali per costruire una strategia di gestione condivisa per i nove sistemi montuosi (142mila ettari) dichiarati nel 2009 patrimonio dell’umanità.

“Abbiamo stretto un gemellaggio – spiega Paolo Valdambrini, presidente dell’Associazione Tartufai Senesi che coordinerà il dibattito – con l’associazione Monte Peglia per condividere le reciproche esperienze e per valorizzare la tartuficoltura sostenibile come volano per lo sviluppo del territorio. Riuscire a costruire una candidatura per le Crete Senesi a Riserva Mondiale della Biosfera Mab Unesco è possibile con l’aiuto di tutte le istituzioni. Vogliamo dare il nostro contributo per realizzare questo sogno”.

Nella foto: Paolo Valdambrini

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*