Ultime

Ultimi appuntamenti della stagione al Tender club di Firenze

Pin It

Federico Fiumani e uno show molto Confidenziale (è il suo compleanno!)

Maldita Societad, dove eravamo rimasti?

Disquieted By, più sexy dei Take That, più potenti dei Pantera

La Notte dei Lunghi Coltelli, Karim degli Zen Circus presenta il nuovo progetto solista

 

Si chiude la prima stagione del Tender!!! 80 concerti o giù di lì, frotte di dj, nuove leve e solide realtà. Musica, arte, tuffi nel passato e slanci nel futuro, idee e voglia di fare… Si chiama cultura? Può darsi, ma che importa? L’importante è esserci. E noi ci saremo ancora, dal prossimo ottobre.

 

Intanto, il gran finale è servito!

Da martedì 7 a sabato 11 maggio al Tender – ingresso gratuito


Martedì 7 maggio 2013 – ore 22 – Tender Club

via Alamanni, 4 – Firenze – ingresso libero

Federico Fiumani

”Confidenziale”

After show: Fritz Orlowski & special guest

“Confidenziale”, come l’album che quasi venti anni addietro il leader Diaframma dette alle stampe immortalando il suo repertorio in versione acustica. E come questo live in cui Federico torna a mostrare il suo lato intimistico, spaziando in libertà tra passato e presente. Non una serata come le altre, visto che si festeggia il compleanno, del cantaurocker fiorentino. E l’evento potrebbe riservare qualche bella sorpresa.

In ogni caso una buona occasione per riascoltare dal vivo capolavori come “Verde”, “Siberia”, “I giorni dell’ira” fino ai brani del recente album “Niente di serio”.

Attivo dai primi anni ’80 e da allora alieno a qualsiasi compromesso, Federico Fiumani è stato tra protagonisti della new wave italiana. A differenza di molti colleghi, col tempo il suo stile ha saputo evolversi, verso un cantaurock di chiara impronta indie, rabbioso e iconoclasta, poetico o tranchant. Nel 2008 Marlene Kuntz, Tre allegri ragazzi morti, Le luci della centrale elettrica, Dente ed altri esponenti dell’indie-rock italiano gli hanno reso omaggio con l’album di cover “Il dono”.

Musicista ma anche scrittore e poeta, Federico Fiumani ha pubblicato quattro libri, “Dov’eri tu nel ’77?”, “Brindando coi demoni”, “Diaframma track by track” e “Odio Springsteen e gli U2”, tutti per Coniglio Editore.

Giovedì 9 maggio 2013 – ore 22 – Tender Club

via Alamanni, 4 – Firenze – ingresso libero

Maldita Societad

After show: Morax

Dove eravamo rimasti? Al 2008 o giù di lì. Da allora i Maldita Societad non si vedevano sulle scene. Ma la band fiorentina non ha mai smesso di suonare e da qualche mese è tornata a proporre il suo pop-folk allegro e festoso, intinto di atmosfere cantautorali. Un sound in continua evoluzione che li aveva imposti a cavallo del nuovo millennio, portandoli dritti alla finale del Sanremorock Festival, edizione 2002. L’anno successivo usciva l’album “I Soliti Accordi” e per i Maldita si apriva un’intensa stagione di concerti, spesso a fianco di nomi noti come Bandabardò, Leda Battisti, Marco Parente… Adesso, si ricomincia! Per rivivere e far rivivere al pubblico quell’atmosfera spensierata che rappresenta l’essenza stessa del gruppo. Perché, come dice il testo di una delle canzoni dei Maldita “ovunque tu sarai… non stare fermo lì, ma balla canta salta e gira….”.

Venerdì 10 maggio 2013 – ore 22 – Tender Club

via Alamanni, 4 – Firenze – ingresso libero

Disquieted By

After show: Dr. Lorenz

Ci hanno messo quasi dieci anni ma alla fine è arrivato, l’album di debutto dei fiorentini Disquieted By. S’intitola “Lords Of Tagadà” riassume bene la loro anima rock’n’roll, delirante ed esplosiva. Dal vivo moltiplicate per dieci: più sexy dei Take That, più potenti dei Pantera.

Proprio come il Tagadà dei Luna Park, i Disquieted By girano, girano, girano senza fermarsi, scossi da un rock’n’roll intenso e frenetico di chiara matrice punkrock. Consigliato se vi piacciono The Bronx, The Hives e Drive Like Jehu.

Nati agli inizi del 2000 sulla scia del filone hardcore ’90, i Disquieted By si rendono conto ben presto che c’e bisogno di più concretezza e sostanza. Il cambio di line up e soprattutto l’aggiunta di Giova (May I Refuse) darà la svolta. Nel 2004 esce il 7″ ep per la Full Speed Ahead di Toty che rimane colpito dalle loro incursioni pirata. Dopo tanti live e un percorso tortuoso, nel 2012 ecco il primo album.

Apre la serata l’Armando Furioso.

Sabato 11 maggio – ore 22 – Tender Club

via Alamanni, 4 – Firenze – ingresso libero

La Notte dei Lunghi Coltelli

Il progetto solista di Karim Qqru degli Zen Circus!

Presentazione album d’esordio “Morte a credito”

After show: Fritz Orlowski & Fulci

La prima stagione del Tender finisce come era iniziata. Alla grande. A far ronzare per l’ultima volta gli amplificatori sarà La notte dei lunghi coltelli, progetto solista di Karim Qqru degli Zen Circus inaugurato poche settimane addietro con l’album “Morte a credito”.

Il disco omaggia nel titolo lo scrittore Louis-Ferdinand Céline, la cui presenza aleggia, insieme quella di Albert Camus, in tutto il lavoro grazie alla forza evocativa di un immaginario che fonde il grottesco ai lati oscuri della storia del ‘900.

Sono proprio questi elementi – l’attenzione alla storia, al nostro comune passato e alle interazioni tra gli uomini – a rappresentare la vera cifra stilistica del progetto e del disco. Il richiamo esplicito ad episodi chiave, seppur tremendi, nell’evoluzione della nostra storia recente, infatti, apre la strada al fortissimo impatto emotivo generato dallo sguardo impietoso che i testi di Karim, crudi e diretti, gettano sull’animo umano, sulla sua violenza e la sua bassezza.

Dal punto di vista sonoro, poi, quello che ci troviamo di fronte è un disco che offre una trasversalità di generi di indubbia potenza, in grado di macinare e frullare hardcore, rock e persino ambient in una visione che mantiene comunque una grande coerenza.

La notte dei lunghi coltelli è Karim Qqru accompagnato da Izio Orsini (anche nei Jackie O’s Farm) e Ale Demonoid Lera (già batterista degli Exilia).

Il disco vede anche la partecipazione di Nicola Manzan (violino in “La notte dei lunghi coltelli”), Aimone Romizi (voce in “Levami le mani dalla faccia” e cori in “La nave marcia”), Emanuele Braca (violoncello e viola in “La notte dei lunghi coltelli”) e Diego Pani (voce in “D’isco deo). “Morte a credito” è uscito per Black Candy Records, preceduto dal singolo omonimo.

Grazie a tutti, e arrivederci a ottobre!

Tender Club

via Alamanni, 4 – Firenze

www.tenderclub.it e Fb

Ingresso gratuito

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*