Ultime

Turismo motore dell’economia nel 2012

Pin It

Il 72 per cento dei cittadini dell’Unione Europea ha effettuato viaggi nel 2011 e oltre l’80 per cento ha dichiarato di voler partire nel 2012 per brevi gite o per vacanze più lunghe. Sono questi i risultati del nuovo sondaggio Eurobarometro sull’atteggiamento degli europei nei confronti del turismo, che fornisce informazioni anche sulle preferenze e sulle tipologie di viaggio dei cittadini dell’UE.
Dal sondaggio Eurobarometro è emerso inoltre che nel 2011 un maggior numero di cittadini europei ha scelto di rimanere in Europa per le vacanze e dalle dichiarazioni raccolte risulta che tale numero aumenterà ancora nel 2012.

Il sondaggio Eurobarometro fornisce anche informazioni sulle preferenze dei viaggiatori europei.
Nella maggioranza dei casi i residenti dell’UE sono viaggiatori autonomi che preferiscono organizzarsi da soli le vacanze;
i residenti dell’Unione continuano però a basarsi sulle raccomandazioni di familiari e amici per la scelta della destinazione;
i viaggi sono effettuati prevalentemente in automobile e in moto;
i pernottamenti avvengono prevalentemente in albergo o in alloggi in affitto;
i viaggiatori europei cercano riposo e svago;
i viaggiatori europei apprezzano le bellezze naturali e il servizio di qualità;
il 72 per cento degli europei ha viaggiato nel 2011;
gli europei viaggeranno anche nel 2012.

Per il sondaggio Eurobarometro, durante il mese di gennaio, ha intervistato oltre 30.000 cittadini dei 27 Stati membri dell’Unione europea e di Norvegia, Islanda, Croazia, Turchia, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Serbia e Israele, tutti scelti casualmente e di almeno 15 anni di età.

Secondo Eurostat, nel 2011, il settore europeo della ricettività turistica ha raggiunto nell’Unione Europea a 27 cifre record, superando i livelli pre-crisi.

www.eurobarometro.it

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*