Trading online, come investire nel 2021?

Con il 2020 oramai agli sgoccioli, gli investitori stanno guardando con alterno ottimismo al 2021, anno nel quale la ripresa economica e finanziaria dovrebbe permettere ai trader di prender possesso di importanti margini di opportunità

Ma come investire nel 2021?

Diciamo subito che una volta che il mondo si libererà dal picco della pandemia COVID-19, sarà naturale vivere un periodo di ambientamento, nel qual si tenderà a guardare all’indietro, ed esaminare come questo periodo difficile abbia influenzato le nostre vite.

Come individui, tutti noi abbiamo infatti dovuto fare i conti con il vedere vuotarsi le nostre città, mentre ci isolavamo in casa in un contesto di crescenti preoccupazioni sul presente e sul futuro, e su ciò che sarebbe successo alle nostre famiglie e ai nostri amici. Quello che è certo è, che nessuno di noi dimenticherà mai che il 2020 è stato l’anno in cui tutti abbiamo dovuto affrontare una pandemia globale per la prima volta.

È proprio in questo contesto che, un’analisi rigorosa del presente, la perseveranza nel perseguire la propria strategia di investimento, unitamente a una formazione attenta e accorta, come per esempio seguire un corso di trading online su tradingonlinecorso.com,permetterà agli investitori più accorti di cogliere le opportunità che compariranno sul mercato da ora in poi.

Detto ciò, è evidente che la crisi sia stata anche un’esperienza straordinaria per gli investitori, poiché ha spinto l’economia globale nella sua più profonda recessione dalla Seconda Guerra Mondiale in poi, con i mercati azionari che sono crollati alla fine di febbraio e marzo, per poi riprendersi fortemente nei mesi successivi grazie al sostegno – senza precedenti – delle banche centrali e dei governi.

Per il futuro le incognite sono davvero numerose, ed è quasi impossibile cercare di comprendere in che modo i prossimi mesi potranno influenzare gli investimenti e i mercati. Le scelte di investimento si sono fatte molto più delicate, così come ardua è la ricerca di un buon rapporto tra rischio e rendimenti. Insomma, il 2021 sarà l’anno in cui risulterà essere necessaria una maggiore disciplina, superando la nostra naturale inclinazione a guardare al passato per avere una guida di riferimento.

Ricordiamo tuttavia che è opportuno evitare di illudersi che la situazione migliorerà da un giorno all’altro. Pur con un positivo progredire della situazione, infatti, la pandemia continuerà ad interessarci anche per il 2021. I governi avranno nuovi focolai di COVID-19 da combattere, e dovranno distribuire un vaccino alla popolazione in misura straordinaria. In più, le persone e le imprese dovranno adattarsi a quelli che crediamo saranno cambiamenti permanenti nel modo in cui lavoriamo, impariamo e viviamo.

Infine, sebbene la crescita economica dovrebbe normalizzarsi dopo lo shock indotto dalla pandemia nel 2020, ci sono ulteriori rischi che non potranno che essere monitorati attentamente.

Insomma, al di là della drammaticità che speriamo di lasciarci alle spalle quanto prima, il futuro riserva una sfida molto più grande, considerato che gli investimenti si stanno spostamento rapidamente a beneficio – ad esempio – di quelle tendenze sanitarie, ambientali e sociali che la pandemia ha accentuato.

In ogni caso, la ricetta per mettersi al riparo dalle turbolenze è la medesima, in qualsiasi contesto: definire le proprie esigenze e una buona e solida strategia di investimento, da rispettare con fedeltà, mettendosi così al riparo dalle turbolenze emotive. Consigliamo in tal senso a tutti i nostri lettori di testare la propria strategia di investimento attraverso l’apertura e l’utilizzo prolungato di un conto demo che possa permettere a tutti gli investitori interessati a sperimentare la bontà delle proprie intuizioni di farlo in un ambiente protetto e sicuro, in cui ad essere utilizzato sarà il capitale virtuale del broker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.