L’angolo della poesia: “Tormentate notti” di Mattia Carta

Ci ritroviamo oggi in compagnia di Mattia Carta, giovane poeta e pittore.

Pensieri tormentati, quelli evocati nei versi che leggeremo, pensieri che il ritmo segue nel loro caotico succedersi:

Tormentate notti

 

Echi d’un barlume lunare

tornano ciclici a tuffarsi nei sogni,

frammenti di discorsi che han perduto il loro senso

si accoppiano scontrandosi con le immagini del giorno,

in una folle, disordinata orgia di proiezioni incomprensibili,

prendono forma e vita autonome,

fuggono dalla ragione,

che la confusione d’ingabbiar non riesce,

e cresce il caos nella mente:

lo sconosciuto che non giunge a concepire.

 

 

Foto di Michele Porcu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*