Ultime

Tari dimezzata per alcune categorie a Borgo San Lorenzo (FI)

Pin It

Soddisfazione anche delle opposizioni per quanto deciso anche su altri punti come Bilancio e Petrona

Tari dimezzata per alcune categorie

Approvata a larghissima maggioranza nel Consiglio di ieri, porterà vantaggi in particolare alle attività produttive

 

logo del comune di Borgo San LorenzoLe famiglie, e soprattutto le attività produttive borghigiane, spenderanno nettamente meno a livello di TARI. Che nel giro di due anni è stata pressoché dimezzata per alcune categorie: 2% per quella domestica, ma soprattutto 11% per le attività produttive con punte, in particolare nella ristorazione, che toccheranno il 40% di spesa in meno.

Sono questi alcuni dei punti principali del Consiglio Comunale svoltosi ieri e che ha avuto al centro dell’attenzione soprattutto il tema rifiuti: nella seduta, infatti, si è parlato la gestione del servizio di igiene urbana con l’approvazione del piano finanziario e relativi allegati tecnici predisposti da Publiambiente, ma soprattutto si è approvata la modifica del regolamento sulla TARI e determinata la tassa per il 2015. Tutti e tre i provvedimenti sono passati con un voto quasi unanime (contraria Masini, astenuto Ferruzzi sulla gestione del servizio, astenuta Masini sugli altri due punti).

“Crediamo sia un segnale importante nonché un beneficio fondamentale per le famiglie e le nostre attività produttive, spiega soddisfatto il sindaco Paolo Omoboni. In un momento di grandi difficoltà finanziarie per i vari Enti, abbassare concretamente le tasse, specialmente per le categorie che negli ultimi anni avevano avuto ‘colpi’ importanti, senza aver peggiorato, ma anzi ottimizzato il servizio, credo sia un passo avanti notevole. Un primo passo che va anche verso una diversa gestione della raccolta differenziata. Ringrazio gli assessori, in particolare Pieri e Paoli, che, ognuno per la sua parte, hanno alacremente lavorato per ottenere questo risultato.”

Soddisfatti anche i due capigruppo di maggioranza. “Voglio esprimere il mio apprezzamento, dice Sonia Spacchini, e quello del gruppo del PD, per l’importante lavoro svolto dall’Amministrazione, di contenimento dei costi del servizio di igiene urbana e della riduzione della tariffa. La volontà politica di alleggerire il carico fiscale fiscale è stata tradotta nel migliore dei modi dalla struttura tecnica e di questo ci riteniamo molto soddisfatti.” Stesso concetto espresso da Enzo Squilloni. “Trovo particolarmente importante  e positivo il lavoro fatto dalla Giunta sulle tariffe TARI per abitazioni ma soprattutto bar  e ristoranti, che negli scorsi anni avevano subito una pressione fiscale spesso eccessiva. Non è cosa da poco perché, date le difficoltà economiche che il Comune si trova ad affrontare, questo sforzo va sicuramente recepito come una precisa volontà di questa Amministrazione di aiutare la crescita del commercio e delle attività produttive in genere.” Voto di astensione sugli ultimi due punti e contrario sul regolamento per Claudia Masini. “Accogliamo con positività la riduzione della TARI per alcune categorie commerciali, spiega la capogruppo de ‘L’altra Borgo’, ma siamo in attesa della partenza del servizio di raccolta porta a porta che nei territori dove è stata attuata ha portato ottime riduzioni di tariffe.”

Approvato con i voti favorevoli della maggioranza, quello contrario di Masini e l’astensione degli altri gruppi di opposizione il rendiconto di gestione dell’esercizio 2014, mentre grande interesse ha suscitato la mozione di “Forza Italia” sulla centrale a biomasse di Petrona, approvata con voto unanime del Consiglio.

“Esprimiamo soddisfazione, spiega il proponente Luca Ferruzzi, per l’approvazione all’unanimità della mozione relativa alla centrale a biomasse (e dell’Ordine del Giorno, sul ripristino del Giudice di Pace) di cui Forza Italia si è fatta promotrice, che testimoniano l’importanza attribuita a queste tematiche da parte dell’intero consiglio.” “Riteniamo importante, dice anche Masini, l’impegno del Consiglio Comunale di parlare in Commissione Ambiente e Territorio dell’impianto a biomasse, e della lettera inviata dall’ASL al Comune di Borgo, e l’impegno di convocare un’assemblea pubblica su questo tema.” Sulla stessa linea anche gli altri rappresentanti delle opposizioni. “Sottolineiamo con piacere che la mozione sulla centrale a biomasse approvata oggi, riprende quella presentata in Unione dei Comuni dalle liste civiche ‘Insieme per il Mugello’, dice Luca Margheri”. “Soddisfazione per l’approvazione all’unanimità, sottolinea Franco Frandi. Il segnale di quando la politica dei partiti lascia il passo all’attenzione ed agli interessi dei cittadini. Urge un ulteriore passaggio per le analisi più tecniche, con esperti, in Commissione.” Anche Matteo Gozzi, molto impegnato sull’argomento esprime la sua soddisfazione. “Felice per l’approvazione della mozione e per l’impegno mantenuto sia dai Gruppi Consiliari di maggioranza ed opposizione, sia dalla Giunta, in particolare del sindaco e dell’assessore Bonanni”.

Lo stesso Gozzi esprime la sua soddisfazione per l’approvazione del documento, approvato all’unanimità dopo un emendamento, sulla nomina prioritaria di persone senza o a basso reddito e degli studenti come scrutatori durante le elezioni. “Sono soddisfatto per l’approvazione della mia mozione che va ad ampliare il diritto di precedenza sulle nomine degli scrutatori ai disoccupati ed agli studenti per tutti i tipi di competizione elettorale.”

Approvata infine, anche questo con voto unanime, la mozione presentata dal  “PD”, sul rinnovo della adesione all’osservatorio civico contro la criminalità.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*