Tag: uomo

Pasqua: Chiamati per nome, provocati dall’amore
Articolo

Pasqua: Chiamati per nome, provocati dall’amore

          L’ icona pasquale che particolarmente mi affascina per l’interiore forza di coinvolgimento modulata al femminile, è quella contenuta nell’episodio narrato da Giovanni al capitolo 20 : Maria, di buon mattino, si reca al sepolcro per un estremo gesto di amore al suo Signore (porta gli aromi per l’unzione del corpo)...

Lettera aperta di un uomo ombra a Gesù per la Pasqua 2012
Articolo

Lettera aperta di un uomo ombra a Gesù per la Pasqua 2012

Credo che la pena dovrebbe essere amore e non pena (Un uomo Ombra). Gesù, sono ancora io, il Senza Dio, quello dell’altra volta, scusa se ti rompo le palle anche per la Pasqua di quest’anno, ma non so con chi parlare. E a volte bisogna provare a fare qualcosa, qualsiasi cosa, anche quello di parlare...

L’angolo della poesia: “S.M.S.” di Giuliano Iusco
Articolo

L’angolo della poesia: “S.M.S.” di Giuliano Iusco

Gli sms sono diventati un mezzo di comunicazione quasi universale e attraverso i cellulari viaggiano ogni giorno messaggi dai contenuti più svariati. Tra questi contenuti non mancano i versi poetici, come vuol forse sottolineare la poesia di Giuliano Iusco che vi proponiamo oggi: S.M.S. Profondamente Confesso. sotto questo sole inquisitore che come un giudice muto,...

Articolo

L’angolo della poesia: “Oltre” di Carlo Bramanti

Anche oggi, cari amanti della poesia, abbiamo il piacere di ospitare in questa rubrica un nuovo artista: Carlo Bramanti. Siciliano d.o.c., è nato il 9 marzo 1974 ad Augusta, in provincia di Siracusa. Nel 2003 si classifica secondo al concorso nazionale di haiku indetto dall’associazione Cascina Macondo, mentre nel 2011 è tra i vincitori del...

Italia: nucleare no? Sì? Ni…seconda parte
Articolo

Italia: nucleare no? Sì? Ni…seconda parte

  Considerazione del nucleare senza asfissie pregiudiziali Attenzione: piedi a terra! Le rinnovabili ci sono e “potenzialmente” moltiplicabili, è vero, ma i consumi crescono ancora più velocemente dell’attuale capacità di offerta. E c’è un fatto esperienziale: nessuna scelta energetica, immediata e futura, è del tutto indenne da una forma di critico impatto ambientale. È sufficiente...