Tag: Antonino Giuffrida

RaccontOnWeb: “Esistenze perdute” di Antonino Giuffrida – 2^ parte
Articolo

RaccontOnWeb: “Esistenze perdute” di Antonino Giuffrida – 2^ parte

Esistenze perdute (segue) Mi presentai come nuovo insegnante di storia e letteratura e dissi loro di prendere carta e penna per farmi un’idea sul livello generale della classe: avrebbero dovuto scrivere mezza paginetta su un argomento a piacere. Ma, dopo averli esortati a iniziare, alcuni presero a brontolare con tono monotono e lagnoso; altri, invece,...

RaccontOnWeb: “Esistenze perdute” di Antonino Giuffrida
Articolo

RaccontOnWeb: “Esistenze perdute” di Antonino Giuffrida

Esistenze perdute Il treno, fischiando, aveva annunciato il suo arrivo alla Bahnhof Bozen alle 9:14 del 18 novembre 2014.  Ero stanco ma felice: Bolzano sarebbe stata la prima tappa della mia nuova carriera da insegnante, il sogno di una vita. Un signore con un pesante cappotto grigio e un cappello di velluto nero mi era...

RaccontOnWeb: “Il temporale” di Antonino Giuffrida
Articolo

RaccontOnWeb: “Il temporale” di Antonino Giuffrida

Il temporale L‘aria di campagna non è così salutare come dicono i calabroni, forse perché quaggiù, nell’umida fanghiglia, si vive peggio che in cielo. Ogni giorno si lavora a cottimo fino a tarda sera, risalendo le odorose piantine di pomodoro che il signor K. coltiva nel proprio orticello. Certo, è un’esistenza grama, la mia, priva...

L’angolo della poesia: “Debussy nel cuore” di Antonino Giuffrida
Articolo

L’angolo della poesia: “Debussy nel cuore” di Antonino Giuffrida

Per la prima volta ospitiamo con piacere nel nostro Angolo Antonino Giuffrida, di cui abbiamo già potuto apprezzare le doti di narratore nei racconti “Il mio amico Bob” e “Il lungo viaggio” . Nato nel 1988 ad Acireale, dove tuttora risiede, Antonino è laureato in Lettere e specializzando in Filologia. Attraverso la scrittura indaga le...

RaccontOnWeb: “Il lungo viaggio” di Antonino Giuffrida
Articolo

RaccontOnWeb: “Il lungo viaggio” di Antonino Giuffrida

Il lungo viaggio L’aereo volava spedito sopra le nuvole quando Federica, con la sua manina tremante, tirò la veste della madre e, subito dopo, i pantaloni del padre: – Svegliatevi, non manca molto per arrivare! Gli occhi dei genitori si sgranarono in un’espressione di estrema meraviglia: la loro bambina, con la sua florida capigliatura bionda,...