Successo di Pubblico e Divertimento al Top nello Spettacolo della Classe V^A a Piazzano (FI).

Gran finale!

In scena due fiabe presentate dagli alunni della scuola primaria di Borgo San Lorenzo.

di Francesca Lippi

Dopo aver frequentato un corso di teatro organizzato da Indire, nasce un’idea che è impercettibile, appena abbozzata che poi, però, si delinea maggiormente trasformandosi in un desiderio che diventa ben presto impellente. Il desiderio è quello di offrire ai ragazzi un’opportunità in più, quella del  teatro, che apre le porte a tutti offrendo la possibilità di lavorare e divertirsi con la gestualità, la voce, la danza. E allora l’idea prende forma. Se ne parla in classe e con le colleghe. Il progetto-teatro, perché questo ormai è diventato, è rivolto alla classe e soprattutto a quegli alunni che vivono la didattica in modo distaccato e non coinvolgente. Si parte.

Si propone un titolo ”La Magnolia Muscolosa” del noto autore di libri per ragazzi, Bruno Tognolini, si discutono le scene durante svariati brainstorming e, dopo aver assegnato le parti con i relativi copioni, si distribuiscono le mansioni agli addetti del backstage, i quali si occuperanno delle luci, del cambio scena, del trucco, dei costumi, delle scenografie. Si comincia a provare, nel giro di una settimana quasi tutti i protagonisti conoscono a memoria la loro parte, si procede spediti, ma la Magnolia Muscolosa non basta più, gli attori sono pochi e l’entusiasmo per questo progetto ha catturato ormai tutta la V^A, necessita, quindi, un altro copione. E arriva: “Il Tempo si è Fermato”. Il copione prevede la presenza di 27 attori, viene rimaneggiato, ridotto ed adeguato alla classe. Ora tutti possono interpretare varie parti. Siamo in aprile, ancora non possiamo cantare, ma recitare sì, o almeno provare a farlo, anche se la pandemia non dà tregua, ma il lavoro procede, si interpretano i vari personaggi ancora con la mascherina, ma i ragazzi non demordono, insistono, cercano di migliorare la voce, la postura, propongono gag e diversificazioni del copione, insomma si appropriano del testo, lo fanno loro, lo travolgono e lo stravolgono. Il momento del teatro è magico, le prove li fanno spesso arrabbiare e discutere tra loro, ma la passione per quello che stanno facendo, per un progetto che sentono loro è palpabile ed inconfutabile. Si discute delle scenografie e degli oggetti di scena ai quali, nel giro di pochi giorni, provvede Dalida. Alessandro invece si danna l’anima alle luci della nostra aula per trovare quella sfumata al punto giusto, mentre Lorenzo si impegna sino allo sfinimento nelle scenografie aiutato da Dalida ed Ale. Si prova, si prova, si prova. Ritagliando momenti dalle varie discipline o fuori durante la ricreazione lunga. Rebecca, però, non è abbastanza coinvolta e allora si aggiunge una breve coreografia, creata interamente da lei, che apra ”Il Tempo si è Fermato”. E anche lei, finalmente, trova la collocazione giusta nello spettacolo.

POI ARRIVA IL GRAN GIORNO

Il 9 di giugno. Lo spettacolo. La location è stata individuata  al circolo MCL di Piazzano che offre un teatrino davvero molto accogliente e funzionale, un’ampia sala che può fungere da platea, ma anche da ristorante. I ragazzi hanno paura e lo dichiarano apertamente. La prova generale è un disastro. Ho i crampi allo stomaco e sudo freddo. Francesco, il babbo di Lia, mentre fa la prova microfono scherza continuamente per tranquillizzarmi insieme a Monica che mi ripete più volte: “Pensa a divertirti e stai tranquilla!”, intanto Elena attacca varie fronde alle nostre piante viventi : Koco, Leonardo e Francesco.

Facciamo una breve pausa durante la quale consumiamo pizza e schiacciata offerta dai genitori con bibite di vario tipo a volontà. La sala è ampia, può ospitare circa 120 persone, a breve si riempirà.

Ed ecco …il sipario sta per alzarsi, i ragazzi sottovoce si dicono m…a, Davide presenta con enfasi e scandendo bene le parole: “Vi presento La Magnolia Muscolosa” e dopo…

Una scena de: La Magnolia Muscolosa- Il narratore Dieco C.

Qui ci fermiamo perché l’obiettività potrebbe difettare, lasciamo la parola a loro, protagonisti indiscussi di questo progetto nato per caso dopo un corso di teatro online del quale sono stati i soli, indiscussi e fantastici protagonisti. Per dovere di cronaca, però, dobbiamo aggiungere che lo spettacolo è stato più volte applaudito ed è filato tutto liscio come l’olio: nessun intoppo, nessuna dimenticanza, nessun problema. Non male per essere la prima volta su un palcoscenico.

Il Tempo si è fermato- Scena finale

LA PAROLA AI RAGAZZI

Proponiamo alcuni commenti a caldo raccolti dopo lo spettacolo.

Questo spettacolo è stato emozionante, agitato e bellissimo. Io da questa esperienza ho capito che non mi corre dietro nessuno e potevo leggere un po’più piano, i miei amici sono stati tutti bravi in tutte e due le fiabe. In più le fiabe mi sono piaciute molto e mi è piaciuto raccontarle tutte e due la prima perché era scherzosa, la seconda perché aveva un bel significato. Diego C.

L’esperienza che ho fatto è stata per me, e credo per tutti i miei compagni di classe, bellissima. All’inizio ero molto emozionata, ma poi mi sono completamente immersa nel mio personaggio e con i miei compagni abbiamo fatto uno splendido lavoro. Il teatro è davvero stato un’esperienza straordinaria. Diletta V.

Mi sono molto divertito e un po’ vergognato, ma per me è stata un’esperienza bellissima perché essere davanti a tutte quelle persone ti emoziona molto e parlando delle prove pre spettacolo la prima ci è venuta male, riprovando siamo riusciti ad arrivare dove siamo ora. Io ringrazio tutte le maestre per averci supportato in questa nostra impresa. Diego G.

E’ stata un’esperienza bella, divertente ed emozionante. Mi è piaciuto tanto e sarebbe stato bello poter fare teatro e spettacoli tutti gli anni delle elementari. Rebecca T.

Lo spettacolo mi è piaciuto molto, ho avuto un po’ di ansia nel pre spettacolo, ma essa ha alimentato la mia voglia di recitare nel miglior modo possibile e di divertirmi. Elia C.

Questa è stata la mia prima volta che ho recitato, ho avuto paura di non ricordarmi le battute, quando sono salita sul palco mi sono emozionata tantissimo, perché vedevo tutti i genitori ma alla fine mi sono divertita ed è stato un saluto commovente alla mia classe e alle mie maestre. Lia F.

I saluti finali con la torta

Ringraziamenti

Le insegnanti Monica Vettori, Elena Cipriani, Francesca Lippi, Consuelo Indirinella, ringraziano i genitori per la loro disponibilità e il loro prezioso aiuto nei vari momenti dello spettacolo. Grazie a Francesco Fuligni per l’impianto sonoro e il microfono, grazie ad Alberto Toninelli per il supporto nelle luci, grazie alle mamme per le cibarie e le bevande varie, oltre alla pulizia del dopo spettacolo, grazie ad Alessio Vinci per il supporto alle scenografie, grazie a Marco e Massimo soci del circolo MCL di Piazzano per il supporto logistico.

In scena ne la Magnolia Muscolosa

Davide B.Diego C. – Diego G. – Umer E.- Diletta V. – Lia F. – Rebecca T.- Koco T. Francesco A. Leonardo B.

In scena nel “Il Tempo si è fermato”

Klarisa U. – Diego G. – Elia C.- Sofia L.- Vanessa M.- Ilenia M.- Niccolò B.- Bianca C.- Giulio N.- Leonardo B.- Lia F.-

Balletto

Rebecca T.

Backstage

Alessandro V.- Lorenzo S.- Dalida B.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.