Stop per il Tikitaka Planet, al Palaroma passa il Bitonto (2-4)



Dopo cinque risultati utili consecutivi arriva una battuta d’arresto per il Tikitaka Planet che al Palaroma di Montesilvano viene battuto 2-4 dalla Marbel Bitonto.
C’è del rammarico soprattutto considerando che il primo tempo si era chiuso sul 2-0 e le giallorosse avevano avuto alcune occasioni per incrementare il vantaggio. Gara combattuta con le pugliesi che hanno avuto le loro occasioni e hanno sfrutta una seconda parte di gara poco brillante del Tikitaka Planet. Come sempre buona cornice di pubblico con buona rappresentanza ospite, bellissima fair play tra le due società.
Al 1′ padrone di casa già in vantaggio con Santos che, su un’azione offensiva giallorossa, devia involontariamente nella propria porta. Continua a premere il Tikitaka Planet con Bertè che riceve dalla destra e sottoporta manda a lato. È il preludio al raddoppio che arriva poco dopo con Bettioli. Reagisce il Bitonto al 5′ con Lucileia che serve Pernazza, ribatte Duda. Al 17′ giallorosse ancora in avanti con Vanin ma la numero 1 pugliese manda in angolo.
Nella ripresa al 2′ il Bitonto accorcia le distanze con Dos Santos che intercetta un lancio e realizza. All’11’ fallo in area di Bertè su Santos, il direttore di gara assegna il calcio di rigore che viene battuto e trasformato da Lucileia che acciuffa così il pareggio. Nel giro di pochi minuti le neroverdi usufruiscono di altri due tiri liberi, entrambi battuti da Dos Santos, il primo è ribattuto dall’estremo giallorosso ed il secondo viene trasformato con il Bitonto che ribaltà il risultato. Il Tikitaka Planet negli ultimi minuti continua con il portiere di movimento e al 19′ l’estremo ospite Tardelli ne approfitta andando in gol direttamente dalla propria area di rigore.
Così Adrieli Bertè commenta la sconfitta: “C’è tanto rammarico da parte di tutta la squadra perché dopo il 2-0 non ci aspettavamo che sarebbe finita così, però penso che nel secondo tempo siamo calate un po’ di concentrazione, abbiamo avuto delle occasioni per chiudere la partite e purtroppo non le abbiamo sfruttate. Il nostro primo tempo è stato quasi perfetto e alla fine hanno pesato i gol che abbiamo mancato. Invece quando loro sono andate a segno ci hanno creduto e c’è stata anche un po’ di inesperienza da parte nostra, abbiamo commesso dei falli inutili. Venivamo da una scia molto positiva, è bello lavorare quando si vince, le settimane sono più serene, ma dobbiamo rialzare la testa e lavorare per cercare di fare punti contro la Lazio“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.