Ultime

L’angolo della poesia: “Spirito libero” di Maria Rosa Cugudda

Pin It

Con nostro grande piacere fa oggi il suo ingresso in questo Angolo la poetessa Maria Rosa Cugudda.

Nata a Neoneli, in provincia di Oristano, risiede a Biella da trent’anni. Ha preso il Diploma di Maturità magistrale e la Laurea in Pedagogia a Napoli, di cui è originaria per parte materna. Si è laureata con una tesi in sociologia dal titolo “Le malattie mentali degli emigrati” ed è stata allieva del sociologo bolognese Achille Ardigò. Per circa quindici anni ha lavorato, in collaborazione col Ser.T, nella Scuola per  la  prevenzione del disagio e della tossicodipendenza nei giovani. Da questa attività è anche nato, nel 200I/2002, il libro “La magia del crescere”, realizzato in collaborazione con due colleghe.

Insegnante ed operatrice culturale, da sempre appassionata di letteratura e di poesia, oltre che di filosofia e psicologia, scrive poesie dall’età adolescenziale, ma solo da pochi anni ha deciso di pubblicare. Nel 2007 è uscita la sua prima silloge “Il dolce calore della vita” (Premio selezione Poesia 2007), mentre nel 2008 ha pubblicato “Inesplorato lago”, correlato ad alcune opere pittoriche del nobile artista siciliano, da anni  residente a Biella, Giuseppe Ioppolo. Amante dell’Arte in tutte le sue manifestazioni, in particolare della pittura, Maria Rosa Cugudda collabora già da tempo con questo artista, creando poesie ispirato dai suoi quadri. Nel 2009 ha pubblicato “Emozioni” (per la collana Saffo della Casa editrice Libroitaliano World) ed un quaderno di poesie dal titolo “Il sogno” (GDS edizioni). Infine, nel 2011 è uscito, sempre per GDS edizioni, il suo ultimo libro di poesie, legato alle opere del pittore Ioppolo e intitolato “Spirito libero”.

Numerose sue opere, inoltre, sono state selezionate e pubblicate in oltre trenta  antologie  letterarie e poetiche. Tra queste, l’antologia, tutta al femminile, dedicata all’amore e alle donne dal titolo “Canto di maggio” (2011).

La poetessa ha anche partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, ottenendo riconoscimenti anche da importanti critici, collabora con riviste letterarie e svolge costante attività in numerosi siti web.

Alcune sue liriche sono state tradotte in spagnolo, francese, inglese, cinese, indiano e in dialetto napoletano e suoi  testi  vengono utilizzati anche in alcune scuole.

 

Spirito libero

 

Non temere uomo conquistato

nell’oasi della vita il raggio ancora splende.

Filosofo son io

tra le sbarre mi adagio.

Vaga il pensiero

lo spirito mio libero oltre mi spinge.

Ristrettezza ricercata

per incontrare l’infinito

mentre amore l’anima all’essenza a tratti negata

conduce.

Il sole, il fiore, il cielo si stringono

per un nuovo mondo nell’umanità seminare.

 

 

Vi ricordiamo che sono aperte le iscrizioni al  I concorso nazionale letterario B&B Mamma Serena “Nuovi occhi sul… Mugello”, volto a valorizzare le risorse del Mugello e a sostenere il nostro progetto “Casa Cristina”, casa di accoglienza per donne maltrattate.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*