Ultime

Spank: il simpatico cane dall’animo umano

Pin It

“Hallo Spank, il mio papà, hallo Spank, ha preso il mare, dolce Spank, mi sento giù, non lasciarmi anche tu….”

Quante volte da bambina ho cantato questa canzoncina ridendo a tutte le marachelle che combinava il bianco cane parlante, Spank. Uno spassoso cartone giapponese che ha fatto ridere grandi e piccini. La storia è quella di una ragazzina, Aika Morimura, che vive con uno zio, lontano dai genitori: il papà è morto e la mamma vive in Francia. Spank, il cane di Aika è un simpaticissimo quadrupede (anche se cammina su due zampe) che ha l’animo di un umano e l’estro di un bambino. Si innamora, piange, si diverte, proprio come un bimbo, e vuole bene alla sua Aika “Iaia Bimba” proprio come un figliofa con la sua mamma. Spank ha anche i suoi amichetti animali: il cane Barone, la cagnolina Fan Fan, la gattina Micia e il gatto tedesco Torakiki. Quest’ultimo è un altro personaggio che fa sbellicare dalle risate: accento tedesco, gravatta rossa al colla, lottatore di judo e temperamento da spaccone: un tipo diverso dal dolce Spank, ma entrambi simpaticissimi.

Questo cartone oltre ad essere comico e ironico ha di fondo dei valori molto importanti: la famiglia, l’amore, gli animali.

Spank è un vero membro della famiglia, che vive la quotidianità della sua padroncina, che ama incondizionatamente: questo a dimostrare che il cane è il miglior amico dell’uomo e che ha una grande sensibilità. Si aggiunge poi il tema dell’amicizia senza riserve: Spank è amico di Torakiki che è un gatto, e quindi nessuna discriminazione in fatto di amicizia.

Consiglio a tutti i genitori di far guardare questo cartone ai loro bambini, che anche se nella grafica potrà sembrare attempato ai nostri figli, è ancora attualissimo e soprattutto gli farà fare delle grandi risate.

Giusy Chiello

Redattore Capo

giusy.chiello@ilmiogiornale.org

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*