Ultime

Il Somewhere festival torna ad animare la Calabria

Il 3, 9 e 10 agosto 2017 ritorna per la sua III edizione il festival di musica elettronica itinerante tra i posti più suggestivi della costa calabrese.

Pin It

Somewhere 2017SOMEWHERE è il festival itinerante che attraverso nuovi linguaggi musicali punta alla riscoperta e rivalorizzazione turistica e culturale dei luoghi più suggestivi della Calabria. Ogni anno la scelta di una o più location diverse, arricchite dalla presenza di artisti di primo piano nel panorama della musica elettronica, lo rendono un appuntamento probabilmente unico nel suo genere in Italia.

Dopo le prime due edizioni servite a dare slancio al progetto, quest’anno SOMEWHERE torna. Le date sono quelle del 3, 9 e 10 Agosto 2017, le location due assoluti gioielli della costa tirrenica: da un lato, la terrazza del Castello Murat di Pizzo, calata a strapiombo sul mare, con una vista mozzafiato su tutto il Golfo di Sant’Eufemia; dall’altro l’anfiteatro all’aperto di Torre Marrana, nel comune di Ricadi, alle cui spalle si affaccia Capo Vaticano, località principe della Costa degli Dei. Posti insoliti, non comunemente atti ad ospitare concerti e performance musicali, ma proprio per questo motivo ancora più affascinanti.

Sulla lineup il festival gioca al rilancio, ospitando per la prima volta diversi guest internazionali. Tra questi svettano i nomi degli australiani TORNADO WALLACE e MALL GRAB, alfieri del suono house di qualità. Il primo, con base a Berlino, ha pubblicato da poco “Lonely Planet”, disco magnetico che rapisce per il suo raffinato equilibrio tra ritmi percussivi e suggestioni balearic; il secondo, trasferitosi da poco a Londra, a 23 anni è già riconosciuto come uno dei nomi più interessanti sui palcoscenici internazionali. Con loro i dj tedeschi SESSION VICTIM, in uscita a giugno con un nuovo album per Delusions Of Grandeur, che conquistano per i loro set capaci di contaminarsi con radici soul, funk e disco, e il live di ROSS FROM FRIENDS, producer londinese tra gli artisti seminali nella nuova corrente riconosciuta dalla critica come “lo-fi house”, al suo esordio assoluto in Italia.

A loro si aggiungono STUMP VALLEY, il duo di dj italiani già accasato con alcune tra le migliori etichette dance contemporanee, da Rush Hour a Off Minor, recentemente anche ospiti di Boiler Room; la carica di funk e nu-soul dei live di DAVIDE SHORTY, LNDFK e BODY HEAT GANG BAND; GIOVANNI DAMICO, producer e dj che ha costruito negli anni una solida reputazione con numerose release e la stima di colleghi come Larry Heard aka Mr. Fingers. E poi ancora a completare la lineup Daykoda, Nicodemo, Palomar, Eego ft. Arua, Fabio Nirta, Roberto Vagliolise, Paula Tape, Volantis, Raffaele Chinaglia, Kingside Project e Nasty Boy.

Somewhere è un progetto di ASSOCIAZIONE SATURNALIA, realtà che punta a creare forme alternative di turismo, riscoprendo e riqualificando luoghi poco conosciuti o trascurati, e di STAFFISH, agenzia creativa specializzata nell’organizzazione di eventi non convenzionali.

 

LOCATION

3 Agosto / Pizzo Calabro (VV) – Castello Murat

9-10 Agosto / Ricadi (VV) – Teatro Torre Marrana

 

LINEUP DEFINITIVA

Mall Grab, Session Victim, Tornado Wallace, Ross From Friends, Stump Valley, Davide Shorty, Body Heat Gang Band, LNDFK, Giovanni Damico, Daykoda, Nicodemo, Palomar, Fabio Nirta, Roberto Vagliolise, Eego ft. Arua, Raffaele Chinaglia, Paula Tape, Kingside Project, Nasty Boy, Volantis.

 

No omofobia in CALABRIA

A Ricadi il festival musicale SOMEWHERE ribadisce la sua contrarietà a ogni forma di discriminazione e si dice pronto ad accogliere ed ospitare la coppia allontanata dalla struttura alberghiera.
“Da anni lavoriamo per rilanciare il nostro territorio, portarlo alla ribalta in Italia e all’estero tramite progetti visionari e inclusivi. Il concetto stesso di Somewhere Festival non conosce discriminazioni: tra luoghi, musica e soprattutto tra persone. Per questo ci dissociamo profondamente dal grave episodio di omofobia salito alla ribalta delle cronache nazionali, avvenuto nello stesso territorio che con l’edizione di quest’anno del nostro festival stiamo provando a rilanciare. Anche Somewhere si unisce al coro delle voci che in Calabria esprimono vicinanza alla coppia di ragazzi che si è vista rigettare la propria prenotazione dalla struttura privata di Ricadi. Come segno di vicinanza alla coppia, Associazione Saturnalia e Staffish, promotori del festival, lanciano un invito ai ragazzi offrendo loro la possibilità di soggiornare negli stessi luoghi e di essere loro ospiti per tutta la durata del festival, avendo così la possibilità di poter godere della bellezza del territorio e di conoscere uno spirito di accoglienza senza barriere e discriminazione alcuna” – SOMEWHERE FESTIVAL

 

CONTATTI

www.somewherefestival.net

www.facebook.com/somewhere.fest

info@somewherefestival.net

 

Fonte Ufficio stampa Daccapo Creative Agency

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*