Slogan e fischi contro Salvini: la Calabria non si “Lega”

 

 

 

 

Dopo Catanzaro le contestazioni al leader leghista e vice premier Salvini, arrivano anche a Soverato. La polizia in tenuta antisommossa ha allontanato dal palco i manifestanti che hanno intonato slogan contro la Lega e  “Bella ciao” oltre che  a fischiare e urlare contro il palco dove si teneva il comizio, innalzando striscioni. Il vice premier ha risposto con le solite battute dando ai contestatori dei “maleducati”. Il video.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.