Ultime

Sicilia Queer filmfest 2014: cinema di qualità, concerti e baby parking a Palermo

Pin It

Film d’autore a tematica glbt e baby parking–ludoteca 0-5 anni. L’accoppiata sembra improponibile, ma con un’ottima organizzazione e il patrocinio del Comune di Palermo questa ed altre sfide diventano possibili. La quarta edizione del Sicilia Queer Filmfest è stata appena presentata al pubblico e partirà dal 4 giugno con un’opening night  alle 20.30 al Teatro Biondo Stabile di PalermoFilippo Luna condurrà la serata con la partecipazione della madrina del festival Sabrina Impacciatore, tanta musica dal vivo e il film inaugurale, Peaches does herself, con le potenti vibrazioni della musica elettronica di Peaches, performer e icona dell’electroclash internazionale.

“Proseguiamo con le sinergie: il Teatro Stabile, Il Cinema De Seta. Questo festival aiuta la città a proseguire un cammino sui diritti iniziato con il Registro delle Unioni Civili e il Pride Europeo 2013”, ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Giambrone durante la conferenza stampa, ed in effetti, dal 4 all’11 giugno presso i Cantieri Culturali alla Zisa si rivivrà lo stesso spirito del Palermo Pride dell’anno scorso. Botteghe artigiane, bookshop, chioschi Heineken e Freschette (cucina biologica), concerti, mostre e uno spazio bimbi a prezzi calmierati (4-6 euro a giornata) animeranno l’ambiente intorno alla sala Vittorio De Seta e all’arena allestita  per le proiezioni all’aperto.

Cuore del festival sarà il Queer Short, un concorso internazionale di cortometraggi a tematiche glbt o che riguardino anche l’eterosessualità secondo una prospettiva queer. Sono stati selezionati 17 film tra i tanti cortometraggi provenienti da Germania, Australia, Giappone, Canada, Malesia, Vietnam, Corea del Sud. Per ogni corto, studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo sono stati chiamati a ideare una locandina, e i 17 lavori saranno riuniti in una mostra visitabile gratuitamente ai “Cantieri”.

Presenti anche lungometraggi in anteprima nazionale firmati da autori di assoluto prestigio: Alain Guiraudie (Lo Sconosciuto del Lago), Xavier Dolan (Tom à la ferme), Yann Gonzalez (Les rencontre d’après minuit) ed Ester Martin Bergsmark (Something must break). Molti registi saranno presenti in sala, per proseguire quella tendenza che grazie al festival sta portato grandi directors internazionali (Vincent Dieutre, Arnold Pasquier, Paul Vecchiali) a conoscere e includere Palermo nei loro progetti cinematografici come soggetto o ambientazione.

Non mancherà la Letteratura Queer, con il premio strega 2013 Walter Siti che presenterà Exit Strategy. Venerdì 6 giugno è il turno di Queer Music, con Omosumo, Good Falafel e Alì a esibirsi gratuitamente dalle 22. Giuseppe Marsala, direttore dei Cantieri Culturali, invita i cittadini a venire in bici, ma ampi parcheggi e servizi navetta che collegano il Sicilia Queer e Una Marina di Libri (festival della letteratura indipendente che si svolge a Piazza Sant’Anna) sono già predisposti.

Il Sicilia Queer Film Fest 2014 è presieduto da Andrea Inzerillo e Tatiana Lo Iacono, si avvale della collaborazione costante di oltre trenta volontari e di Goethe Institut, Instituto Cervantes e Institut français, ma è sostenuto dal basso con il biglietto per ogni proiezione (3-5 euro) acquistabile direttamente al Cinema De Seta o sottoscrivendo la Queer Card 2014.

Per il programma completo clicca qui:

http://issuu.com/siciliaqueer/docs/sicilia_queer_2014_d25d837b1a987e

Andrea Anastasi

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*