Ultime

Sicilia: al via gli incentivi del GAL Metropoli Est

Pin It

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 16 Parte II del 20 aprile 2012 dall’Assessorato Regionale Agricoltura alcuni Bandi a valere sul PSR – Piano di Sviluppo Rurale – con l’obiettivo di sostenere l’economia delle zone rurali, creando e sviluppando attività economiche e servizi alle imprese ed alla popolazione. Tali Bandi verranno gestiti dal GAL (Gruppo di Azione Locale) Metropoli Est che ricomprende i Comuni di Bagheria, Baucina, Bolognetta, Campofelice di Fitalia, Casteldaccia, Ciminna, Lercara Friddi, Mezzojuso, Misilmeri, Santa Flavia, Trabia, Ventimiglia di Sicilia, Vicari, Villafrati.

I Bandi si riferiscono alle seguenti Misure:

Misura 312 – Sostegno alla creazione e allo sviluppo di microimprese con una dotazione di 1.400.000,00 – sostiene le iniziative rivolte alla creazione e al rafforzamento di microimprese in settori extra agricoli quali quello agroalimentare, dell’artigianato, del commercio e dei servizi, fortemente collegati alla produzione primaria e al territorio; tali iniziative favoriranno la creazione di nuovi posti di lavoro, il consolidamento dell’occupazione (favorendo anche l’ingresso di donne e giovani nel mercato del lavoro) e il mantenimento della popolazione rurale attiva.

Nello specifico:

  • l’azione C riguarda l’incentivazione di microimprese di servizio per il completamento di filiere corte e per la fruizione turistica delle aree rurali;
  • l’azione D riguarda l’incentivazione di microimprese nel settore del commercio, per il completamento e il consolidamento delle filiere produttive locali.

 

Saranno finanziati interventi in favore di:

Azione C:

  • alla creazione/rafforzamento di filiere corte nei settori della trasformazione e commercializzazione di prodotti tipici e tradizionali;
  • alla creazione/rafforzamento di filiere per la produzione e la vendita di energia da fonti rinnovabili;
  • allo sviluppo ed alla ed alla fruizione di itinerari rurali.

Azione D:

  • attività nel settore del commercio, nell’ambito dei codici ATECO di cui di seguito elencate, con priorità per la commercializzazione di prodotti tipici locali:

 

Cod. ATECO DESCRIZIONE
56.21.00 Catering per eventi, banqueting
77.21.01 Noleggio di biciclette
77.21.09 Noleggio di altre attrezzature sportive e ricreative
79.90.19 Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio n.c.a.
79.90.20 Attività delle guide e degli accompagnatori turistici
81.30.00 Cura e manutenzione del paesaggio compresi parchi, giardini e aiuole
91.03.00 Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili
91.04.00 Attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali
93.11.30 Gestione di impianti sportivi polivalenti
93.11.90 Gestione di altri impianti sportivi n.c.a.
93.19.99 Altre attività sportive n.c.a.
93.21.00 Parchi di divertimento e parchi tematici
93.29.20 Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali

 

Il contributo massimo concesso è pari al 75% dell’intero investimento e comunque non superiore a € 200.000,00.

 

Misura 313 – Incentivazione di attività turistiche – punta alla valorizzazione dell’itinerario rurale inteso come percorso fisico di fruizione delle risorse ambientali, paesaggistiche, tradizionali, culturali e alimentari.

I beneficiari della misura sono gli Enti locali territoriali (in forma singola o associata), le associazioni di imprese, le fondazioni e associazioni senza scopo di lucro.

L’ Azione A – Infrastrutture su piccola scala per lo sviluppo degli itinerari rurali – con una dotazione di Euro 1.300.000,00 – finanzia progetti con un importo massimo di € 200.000,00 e il contributo concesso non può comunque superare € 150.000,00; per gli operatori che svolgono attività di tipo non economico, per finalità pubbliche e senza scopo di lucro, il sostegno è pari al 100% della spesa ammissibile, e l’importo del progetto non potrà superare € 200.000,00.

La Misura mira alla realizzazione di centri di informazione e accoglienza turistica e agrituristica e centri ricreativi e culturali collegati al sistema regionale delle aree protette e/o a comprensori rurali caratterizzati da produzioni agricole di qualità, segnaletica turistica e agrituristica.

Sono ammissibili le spese per:

  • realizzazione, ristrutturazione e adeguamento di fabbricati e altre strutture necessarie alla fruizione delle aree e degli itinerari rurali;
  • acquisto arredi, dotazioni tecnologiche e attrezzature strettamente funzionali alle finalità del progetto, compresa la progettazione, realizzazione e messa in opera della segnaletica funzionale alla fruizione degli itinerari.

 

L’Azione B – Servizi per la fruizione degli itinerari rurali – con una dotazione finanziaria di Euro 1.100.000,00 – finanzia progetti con un importo massimo di € 100.000,00; il contributo concesso non può comunque superare € 75.000,00; per gli operatori che svolgono attività di tipo non economico, per finalità pubbliche e senza scopo di lucro, il sostegno è pari al 100% della spesa ammissibile e l’importo del progetto non potrà superare €. 100.000,00.

La Misura mira al creazione di servizi nelle aree rurali per la fruizione turistica e agrituristica, integrati con le iniziative regionali e provinciali di settore.

Sono ammissibili le spese per:

a) progettazione e realizzazione di materiale informativo relativo agli itinerari rurali dell’area;

b) spese per la partecipazione a fiere di settore;

c) creazione di siti web, di servizi telematici e multimediali innovativi e di altri servizi necessari alla fruizione degli itinerari rurali quali:

ü  itinerari del territorio e dei suoi prodotti agroalimentari ed artigianali;

ü  itinerari legati ai processi tradizionali di lavorazione dei prodotti;

ü  visite a luoghi ed edifici di interesse rurale tradizionale (mulini, frantoi, ecc.);

ü  percorsi del paesaggio rurale (colture terrazzate, alberi monumentali, attività agricole);

ü  parchi tematici (vita nei borghi rurali, masserie, ecc);

ü  percorsi dell’acqua (irrigazione araba, vie dei mulini ad acqua, laghi e bacini);

ü  altri percorsi per la conoscenza delle aree rurali e delle attività tradizionali ad esse legate;

d) acquisto di beni e servizi necessari alla fruizione degli itinerari rurali.

 

 

Le domande dovranno essere presentate al Gruppo di Azione Locale Metropoli Est – Corso Butera, 467 – 90011 Bagheria (PA) – http://nuke.galmetropoliest.org/ – entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del Bando sulla GURS per la Misura 312 ed entro 60 giorni per la misura 313.

 

 

Dott. Roberto Lo Meo

Funzionario di Sviluppo Italia Sicilia S.p.A.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*