Ultime

Sardegna: Anche Ussaramanna festeggia S: Lorenzo!

Pin It

Prendono il via ad Ussaramanna i festeggiamenti in onore di San Lorenzo. Come molti in Marmilla sanno, il santo non è il patrono del paese, ma viene festeggiato in pompa magna.
L’evento è occasione di ritrovo per gli emigrati ed i compaesani rimasti nella terra d’origine, oltre che forte attrazione per gli abitanti del circondario e per i turisti.
Si comincia oggi, alle 22, con una rassegna di gruppi folk internazionali.
Domani, invece, dalle 22.30 si balleranno liscio e latino-americani con l’orchestra “La Romagna”.
Il 10, giornata centrale, sarà dedicato ai giovani visto che a salire sul palco, intorno alle 23, saranno i Meganoidi; mentre il giorno seguente ancora musica e canto con il gruppo sardo Istentales, a partire dalle 22.30.
Dulcis in fundo, chiude i festeggiamenti, alle 22, l’ultimo spettacolo della terza rassegna teatrale: Sa contessa di Ignazio Atzei, portata in scena dalla compagnia ussaramannese “Teatro Marmilla”.

Non dimentichiamoci, però, che quella di S. Lorenzo è prima di tutto una festa religiosa:
– lunedì 9 partirà alle 18.30 la processione con cui il santo sarà accompagnato dalla chiesa di S. Quirico, al centro del paese, fino alla sua chiesetta campestre;
– martedì 10 sarà celebrata la messa in campagna alle 11, mentre il rientro del cocchio di S. Lorenzo nel centro abitato è previsto per le 20;
– mercoledì 11, alle 10.30, si svolgerà la processione lungo le vie del paese, seguita dalla Santa messa.
Da non perdere, in particolare, le processioni di lunedì e martedì, durante le quali i fedeli intoneranno Is coggiusu de Santu Larenzu: is coggius sono un canto religioso tradizionale della Sardegna e ne esistono diverse versioni, dedicate ai vari santi oltre che alla Madonna.

Marcella Onnis

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*