Sanremo dal 1951 ad oggi: la Musica, i Cantanti, la Moda raccontati dalla penna di un’adolescente di oggi

Sanremo- I vincitori Mahmood a sin. il conduttore Amadeus - Blanco

Il Festival di Sanremo è iniziato nel 1951 e si è trasformato in  72 anni in una macchina commerciale perfetta. Il Festival venne definito come la colonna sonora di una Nazione che sentiva la necessità di leggerezza, di fischiettare al sole e di ritornare a vivere dopo una guerra infestata da lutti e distruzione.

Il Festival nel tempo è  diventato il prodotto televisivo che oggi conosciamo, un prodotto da migliaia di euro, amato, odiato allo stesso tempo e sempre discusso. Nel corso di 72 anni di storia il Festival della canzone italiana, ha cambiato vestito, ha subito cambiamenti e piccole grandi rivoluzioni. Sembrerà strano ma anche se la storia di Sanremo e  i cambiamenti che ha subito nel corso degli anni possono sembrare una cosa banale, ma a pensarci bene non lo sono affatto.

Ripercorrendo solo lo stile dei cantanti che si sono succeduti sul palco dell’Ariston negli ultimi 72 anni, possiamo vivere cambiamenti nel nostro paese, le mode, gli stili che hanno contraddistinto il nostro gusto d’italiani, le influenze e suggestioni.

Non solo abiti…

Non solo abiti ma anche acconciature e capelli hanno fatto la storia del Festival di Sanremo. Tutto è iniziato nel dopoguerra, un momento di grande ripresa fisica,  mentale e culturale. Un periodo di grande gioia, collettività e speranza. Anche per questo ebbe inizio il Festival, che all’inizio fu trasmesso in radio perché la televisione iniziò  a diffondersi solo  negli anni successivi .La moda di quegli anni, dunque, era sobria ed elegante. E proprio in quegli anni gli stilisti iniziarono a  pensare ad una donna più libera ed emancipata, facendole indossare quindi abiti romantici, proprio perché uno dei tanti temi principali di quell’epoca era l’amore. Gonne vaporese e corpetti rivestiti di piccoli ricami, pettinature caratteristiche e molto curiose, cotonature floreali, ciuffi lunghi e cerchietti, cravatte, pantaloni eleganti e semplici.

Ora siamo nel 2022 e negli ultimi anni la moda ha portato verso mondi meno caotici. Abbiamo preso il meglio degli anni passati, ma riconosciuto il giusto valore dell’eleganza dei nostri giorni, all’importanza di indossare abiti che spesso a Sanremo vengono presi in considerazione più  della canzone stessa. Canzone che al giorno d’oggi è  mutata molto. Infatti oggi sono tanti i generi musicali che vengono presentati a Sanremo, dal rock, alla canzone melodica ma tutte rispecchiano particolarità della nostra società, con i propri pregi e difetti. Molti sono i giovani che hanno partecipato a Sanremo presentando  testi che raccontano molto del giorno d’oggi e sono soprattutto una fonte di riflessione e pensiero.

Dal 1951 molta acqua è passata sotto il ponte del Festival

Dal 1951 molta acqua è passata sotto il ponte del Festival, la gara, il regolamento e la location sono cambiati, in un lungo processo di  trasformazione che è  giunto fino ad oggi.

Lungo la strada l’Ariston ha assistito alla vittoria del grandi nomi della musica. Ecco questo è  Sanremo, uno spettacolo, evento, un modo questo per dare alla musica l’importanza che merita e valorizzare un mondo ricco di emozioni, poesia e cultura. Spazio ai giovani e  non solo di trovare opportunità e ritrovare valori importanti, un modo per esprimere le loro doti e far conoscere al mondo la bellezza della musica italiana.   

Aurora Amaro 2^BIstituto Comprensivo – Borgo San Lorenzo

1 thought on “Sanremo dal 1951 ad oggi: la Musica, i Cantanti, la Moda raccontati dalla penna di un’adolescente di oggi

  1. Sono sorpresa piacevolmente dalle abilità della giovane giornalista.
    Congratulazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.