Ultime

Sabato Philippe Daverio a Lucca per parlare di donne protagoniste nell’arte e nel design

Pin It

L’incontro organizzato da Fidapa e dal Coordinamento per l’imprenditoria femminile di Assindustria Lucca

Philippe Daverio a Lucca per parlare di donne protagoniste nell’arte e nel design

Sabato 24 novembre alle 10 appuntamento a Palazzo Bernardini (Lucca)

 

LUCCA – Philippe Daverio a Lucca ospite della Fidapa. Sabato 24 novembre alle 10 la Federazione Italiana donne arti professioni e affari (FIDAPA) di Lucca, insieme al Coordinamento per l’imprenditoria femminile di Assindustria Lucca, organizza il convegno “La donna nell’arte e nel design”.

Grazie anche al sostegno delle aziende Martinelli Luce e Toscotec, sarà ospite il famoso storico dell’Arte Philippe Daverio conduttore, tra le altre, delle note trasmissioni “Passepartout” e “Il Capitale” in onda su Rai3. L’incontro, aperto al pubblico, si tiene a Palazzo Bernardini (Piazza Bernardini), sede dell’Associazione degli Industriali di Lucca, è introdotto da Roberta Busnelli, direttore editoriale di Architettura e Design “IQD” , e vi interverrà Luisa Bocchietto, architetto designer e presidente di ADI, Associazione Disegno Industriale.

L’incontro è stato presentato presso la sede dell’Assindustria Lucca la mattina di mercoledì 21 novembre da Emiliana Martinelli, presidente della Fidapa di Lucca, Franca Severini, presidente del Coordinamento per l’imprenditoria femminile di Assindustria Lucca e da Lorna Vatta, membro del Coordinamento.

“Siamo felici di poter ospitare a Lucca un esperto d’Arte e un rappresentante della cultura come Philippe Daverio – sono le parole dell’architetto Emiliana Martinelli, presidente della Fidapa di Lucca -. Anche nell’arte e nel design, elementi importanti della nostra cultura e veicolo di crescita e di ricchezza in tutto il mondo, la donna ha sempre cercato un spazio per sé artista e per le sue opere. Uno spazio non sempre riconosciuto né apprezzato in un mondo prevalentemente maschile. Il professor Daverio darà una sua lettura dell’apporto femminile all’Arte e al Design, aiutandoci a fare luce su omissioni e dimenticanze della storia, a meno di un mese tra l’altro dalla scomparsa di una grande designer del nostro tempo: Gae Aulenti. È questo un altro piccolo contributo che la Fidapa vuole dare per una crescita armonica della nostra Società”.

Opinionista per “Panorama”, “Liberal”, “Vogue” e  “Gente”, consulente per la casa editrice Skira e direttore del periodico “Art e dossier”, Philippe Daverio si occupa inoltre di strategia ed organizzazione nei sistemi culturali pubblici e privati e svolge attività di docente: è incaricato di un corso di Storia dell’arte presso lo IULM di Milano, di corsi di Storia del design presso il Politecnico di Milano e dal 2006 è professore ordinario di “Sociologia dei processi artistici” presso l’Università degli Studi di Palermo, facoltà di Architettura – dipartimento di Design. Negli ultimi anni ha inoltre organizzato mostre per enti pubblici e committenze private.

 

La FIDAPA ( Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari ) è un’associazione composta, in Italia,  da 11.500 Socie  ed appartiene  alla Federazione Internazionale IFBPW (International Federation of Business and Professional Women). È  articolata in 287 Sezioni distribuite su tutto il territorio nazionale, raggruppate in 7 Distretti.  Ai sensi dell’art 3 del proprio Statuto, la FIDAPA è un movimento di opinione indipendente, non ha scopi di lucro, persegue i suoi obiettivi senza distinzione di etnia, lingua e religione. La Federazione ha lo scopo di promuovere, coordinare e sostenere le iniziative delle donne che operano nel campo delle Arti, delle Professioni e degli Affari, autonomamente o in collaborazione con altri Enti, Associazioni ed altri soggetti. La sezione lucchese è stata costituita nel 1992 da Maria Pacini Fazzi.

Il Coordinamento per l’imprenditoria femminile, costituito nel marzo 2003 all’interno di Assindustria Lucca, è diventato una realtà significativa non solo a livello locale, ma anche nel panorama associativo toscano, rappresentando una delle prime esperienze, a livello nazionale, di creazione di un organismo volto alla promozione dello sviluppo dell’imprenditoria femminile e alla valorizzazione del ruolo della donna
nell’impresa.  L’opera del Coordinamento è soprattutto legata al territorio e alla promozione del ruolo della donna nella società con particolare attenzione allo sviluppo professionale. L’impegno delle componenti del coordinamento è quindi rivolto ad instaurare una fitta rete di rapporti istituzionali, che permettano al mercato del lavoro locale di offrire migliori opportunità per la compagine femminile.

 

 

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*