Ultime

Quando è davvero amore?

Pin It

 

 


Quando conosciamo una persona e la frequentiamo con una certa frequenza, ci sorge una domanda piuttosto lecita: è davvero amore? La risposta non è affatto semplice, ma ci sono alcuni segnali inequivocabili che ci possono aiutare a capire se una relazione è malata oppure ci troviamo di fronte ad una relazione caratterizzata dall’amore.

Molto importante è capire come reagiamo quando stiamo col proprio partner. Quali sensazioni proviamo? Felicità, gioia, ansia? Ogni relazione, seppur con difficoltà e momenti bui, dovrebbe regalare benessere e non sofferenza. Ovviamente nella dimensione amorosa ci sono anche vissuti ed emozioni spiacevoli ma non dovrebbero mai prevalere.

Molto dipende dal senso di appagamento che proviamo quando siamo in compagnia del nostro partner. Se la presenza del partner migliora la nostra vita e ci fa sentire liberi di esprimerci come meglio vogliamo, allora si tratterà di vero amore.

Altri due concetti fondamentali sono sintonia e complicità, da ritrovare grazie a diversi modi, anche nella sfera più intima grazie a Pleasure Room. Quando c’è un affetto sincero i partner vivono in sintonia, sono complici e come nelle migliori squadre vincenti lottano e combattono uno a fianco all’altro, senza però prevaricare mai.

Il rispetto, poi, è al centro di qualsiasi relazione. Rispettare il partner significa accettare le diversità dell’altro, trovare un compromesso affinché entrambi i partner possano trarre dei vantaggi e ricordarsi ogni giorno che si è un nucleo formato da un “noi” e non da un “tu“ e un “io”.

Per far durare la relazione non bisogna essere egoisti, ma è importante che il partner si senta libero di esprimersi e di frequentare e coltivare le proprie amicizie. Quando viene a mancare questa caratteristica ci si sente soffocare e viene a mancare un altro concetto fondamentale, ossia l’armonia. Può capitare che ci siano delle incomprensioni e dei litigi, ma se a prevalere è la sensazione di benessere significa che siete sulla buona strada.

Anche nella coppia bisogna accettare che in ogni caso esiste un domani. Le coppie legate da un forte sentimento desiderano pianificare il futuro e progettare senza che questo crei ansia e angoscia. Pianificare il futuro vuol dire pianificare un rapporto a lungo termine, significa prendersi cura non solo del proprio partner ma anche dei figli che potrebbero nascere dalla relazione in atto.

I sistemi per coltivare nel miglior modo il rapporto sono tanti. Ma bisogna accettare che per far sì che tutto funzioni per il meglio c’è bisogno di fiducia, di altruismo e di tanta pazienza. Perché sì, i momenti difficili ci sono e ci saranno sempre, ma con un po’ di pazienza tutto si supera e tutto poi va per il meglio.

Il rapporto tra due persone, insomma, va coltivato giorno dopo giorno, senza ansie inutili ma con grande entusiasmo e grande voglia di stare bene e di condividere tutto.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*