Presentazione del progetto “Una scelta in Comune” a Sestu (CA)

presentazione del progetto Una scelta in Comune a Sestu

presentazione del progetto Una scelta in Comune a SestuLa Prometeo AITF Onlus e il Comune di Sestu organizzano l’11 marzo 2016, presso la Sala consiliare in via Scipione n. 1, con inizio alle ore 17.30, un’assemblea pubblica volta a informare e sensibilizzare la popolazione sulla donazione e sui trapianti di organi.

Gli organi annualmente disponibili non sono, purtroppo, sufficienti per trapiantare tutti i pazienti in lista di attesa. Ogni anno, infatti, in Italia vengono trapiantate circa 3.000 persone, ma per altre 6.000 circa l’attesa continua e non sempre si concretizza la loro speranza di condurre una vita normale senza la malattia o, addirittura, di sopravvivere. È questa consapevolezza che ha portato l’associazione di trapiantati sardi a collaborare con diversi comuni dell’Isola per attuare l’importante progetto del Centro Nazionale Trapianti (CNT) “Una scelta in Comune”. Tale progetto è volto a consentire a chi si reca all’Ufficio anagrafe per rinnovare o richiedere per la prima volta la carta di identità di dichiararsi donatore di organi e tessuti in caso di morte. Si tratta, quindi, di un ulteriore sistema per promuovere questa scelta di grande solidarietà umana e per far sì che sia presa dall’interessato autonomamente e in un momento di tranquillità, evitando che l’eventuale decisione debba essere presa dai familiari in un momento di grande sconforto.

Il servizio di registrazione delle dichiarazioni di volontà è già attivo a Sestu e la Prometeo ringrazia sin da ora l’Amministrazione comunale (precedente e attuale) per l’importante lavoro svolto per rendere operativo il progetto “Una scelta in Comune”. Con la manifestazione di venerdì prossimo, associazione e Comune intendono presentare ufficialmente questa opportunità ai cittadini e invitarli a riflettere sulla scelta di dichiararsi o meno donatori, in quanto si tratta di una decisione da prendere con tranquillità e piena consapevolezza. A illustrare ai presenti il progetto sarà, in particolare, l’Assessore comunale alle Politiche sociali Eliseo Zanda. Previsti anche interventi del sindaco Paola Secci, del dott. Stefano Dedola (consulente scientifico della Prometeo) e di alcuni medici dell’ospedale “G. Brotzu” di Cagliari che si occupano di trapianti e donazioni: il dott. Fausto Zamboni, il dott. Corrado Tramontin, il dott. Mohammed Ayyoub e il dott. Daniele Pasqualucci. Inoltre, alcuni trapiantati della Prometeo racconteranno la propria esperienza personale.

Per i volontari dell’associazione gli appuntamenti settimanali, però, non finiscono qui: sabato 12 marzo 2016 alcuni di loro saranno a Ozieri per partecipare alla manifestazione “Giocare per la vita”, organizzata dalle associazioni AIDO, ADMO e Panathlon presso il Campo comunale “Angelo Masala” – Palazzetto dello sport. La giornata avrà inizio alle ore 9 con una conferenza incentrata sull’importanza della donazione di organi e di midollo osseo. Seguiranno due eventi calcistici: un triangolare della categoria Piccoli amici e, successivamente, il match tra la F.C. Torres femminile e la Rappresentativa sarda trapiantati, in cui giocano, appunto, alcuni soci della Prometeo.

 

Fonte Prometeo AITF Onlus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.