Premio Strega, trionfano Nesi, Bompiani e un po’ anche Prato

Premio Strega, trionfano Nesi, Bompiani e un po’ anche Prato

A metà spoglio delle schede, il verdetto era già chiaro a tutti. Il vincitore del Premio Strega 2011, il più ambito tra i riconoscimenti letterari del nostro paese, è lo scrittore Edoardo Nesi con il romanzo “Storia della mia gente”. Il verdetto è arrivato giovedì scorso da Villa Giulia, Roma, per volere di una giuria che ha attribuito a Nesi bel 138 voti, consentendogli di doppiare gli altri rivali.

A metà tra il saggio e il romanzo, “Storia della mia gente” racconta del distretto del tessile di Prato e del suo ormai inevitabile cambiamento sociale, con l’estinzione della vivacissima filiera di provincia e l’arrivo delle comunità cinesi. Un libro appassionato fin dalla quarta di copertina, nato dall’esperienza diretta di Nesi, che in passato è stato un imprenditore tessile.

Nesi ha battuto la concorrenza di Mariapia Veladiano con “La vita accanto” (Einaudi), Bruno Arpaia con “L’energia del vuoto” (Guanda), Luciana Castellini con “La scoperta del  mondo” (Nottetempo), e Mario Desiati con “Ternitti” (Mondadori).

La vittoria di Edoardo Nesi segna la fine dello strapotere di Mondadori al Premio Strega, che durava indisturbato da quasi un lustro grazie alle vittorie di Ammaniti, Giordano, Scarpa e Pennacchi. “Storia della mia gente” è infatti edito da Bompiani per la collana “overlook” e disponibile in libreria a un prezzo di 14,00 euro. Staremo a vedere se Nesi si farà valere anche nelle classifiche estive dei libri più letti, dove l’armata Mondadori- Einaudi sembra dettare legge anche quest’anno.

Andrea Anastasi

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*