Ultime

Prato: domani al “Festival delle colline” Blastula Scarnoduo

Pin It

Festival delle Colline

In a Different Way / In un Altro Modo

XXXIII edizione _26 giugno_26 luglio_2012
Colline della provincia di Prato

Una produzione originale Festival delle Colline diventa un cd

Guida all’ascolto e presentazione, con Stefano Zenni e Monica Demuru

Venerdì 29 giugno 2012 – ore 21.30 – ingresso gratuito

Giardino Buonamici – Prato

BLASTULA. SCARNODUO

LINGUE DI FUOCO

(presentazione del disco/guida all’ascolto)

Con Monica Demuru e Stefano Zenni

 

Era l’edizione 2010 e tra le produzioni originali del Festival delle Colline c’era anche “Lingue di fuoco”, progetto del Blastula Scarnoduo, composto da Monica Demuru (vocalist, performer e drammaturga) e Cristiano Calcagnile (batterista, percussionista e compositore).

Grazie a quel seme gettato una sera d’estate a Vaiano, e soprattutto all’impegno del Comune di Poggio a Caiano, del Festival delle Colline, del Centro Pecci e di Ambria Jazz Festival, quel progetto così particolare è diventato oggi un cd, che Monica Demuru e il critico jazz Stefano Zenni presentano venerdì 29 giugno al Giardino Buonamici di Prato (ore 21 – ingresso gratuito), con una guida all’ascolto.

Lingue di Fuoco traccia i segni di donne a cui appartengono, per sempre, voci straordinarie. Da Bessie Smith a Joni Mitchell, da Bjiork a Maria Carta, da Cassandra Wilson a Patti Smith… Il tutto filtrato attraverso richiami, ispirazioni, citazioni sonore e letterarie.

Il disco è stato registrato e mixato da Marco Posocco e Cristiano Calcagnile presso  gli studi Nibiru Station di Milano, tra aprile 2011 e marzo 2012. Tra gli ospiti nomi noti come Gabrio Baldacci, Robero Cecchetto, Lorenzo Corti, Xabier Iriondo e Gianluca Petrella. Arrangiamento e Produzione esecutiva di Cristiano Calcagnile (eccetto “Oceania”). Co-prodotto e arrangiato con Xabier Iriondo. Concept Monica Demuru.  Foto e décor Gianluca Moro.

 

Blastula. scarnoduo

Blastula è il nome dell’embrione animale in una delle fasi di suddivisione interna. Non più bicellulare non ancora organismo completo. Blastula è anche il nome del duo fondato nel 2006 da Cristiano Calcagnile (batterista, percussionista e compositore) e Monica Demuru (vocalist performer e drammaturg) col quale i due propongono un percorso sonoro multilinguistico con particolare attenzione alle relazioni tra scrittura e improvvisazione, drammaturgia e suono puro.

 

Note di copertina

La Voce è aria incandescente che da un corpo scaturisce fremendo. Densa come lava. Tende a ritornare aria, fuoco. Può incenerire. Ma Le Grandi Voci premono per farsi ricantare e BLASTULA.Scarnoduo  interpreta l’eco di alcune. E’ la ferita o la gioia a renderle incandescenti, la consapevolezza del proprio tempo o l’estraneità, la frustrazione o la ribellione. Voci che osservano.

Per Lingue di Fuoco Calcagnile e Demuru desideravano far respirare l’armonia della forma canzone accanto alle precedenti propensioni ritmico-rumoriste del duo. Ecco l’apertura alle chitarre. Baldacci, Cecchetto, Corti, Iriondo. Corde di metallo, di budello, corde vocali. La trascendenza nella voce femminile   come tema. Petrella ha  dato il suo suono concorde in una traccia (trombone a corde?), un’altra folata rovente.

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI FESTIVAL DELLE COLLINE 2012

Dedicata a chi vive e sale sul palco “In un altro modo”, la trentatreesima edizione del  Festival delle Colline continua martedì 3 luglio alla Fabbrica Waltex Tricot di Prato (5 euro), dove risuonano le note del P.O.V. QUINTET di Alessandro Paternesi, vincitore della quinta edizione della Waltex Jazz Competition promossa dalla nota azienda tessile.

Giovedì 5 luglio alla Villa Medicea di Poggio a Caiano (8 euro) il concerto-spettacolo nato dalla collaborazione tra l’Orchestra della Toscana e Teatrallegria, gruppo teatrale dell’associazione Trisomia 21, che dal 1979 sostiene persone con Sindrome di Down: produzione originale del Festival.

Da New York alla Rocca di Carmignano (5 euro), lunedì 9 luglio Kaki King, con il suo repertorio di atmosfere pop e impennate elettriche, virate psichedeliche e divagazioni indie.

Martedì 10 luglio al Museo Pecci di Prato (5 euro), la patchanka gipsy degli Swing Dynasty, melting-pot band  nata sulla rotta Shanghai-Parigi. Cantano in francese, inglese spagnolo e cinese.

Turbina la saggia, Mercuria la sognatrice, Scintilla la birichina: le Sorelle Marinetti sono giovedì 12 luglio alle Scuderie Medicee di Poggio a Caiano (5 euro), con il concerto-spettacolo “Non ce ne importa niente”.

Tutt’altre atmosfere per “Chaka”, partitura poetica per voce recitante e strumenti, dedicata al re del popolo Zulu e ideata dal regista Massimo Luconi: mercoledì 18 luglio alla Villa Giamari di Montemurlo (5 euro).

Venerdì 20 luglio a Cantagallo (5 euro) Alexian Santino Spinelli e la sua musica di origine Rom, che assorbe tradizioni balcaniche e flamenco spagnolo, jazz manouche e tante altre influenze.

Altra produzione originale del Festival, il “Fuoricasta Rock Gala” di Massimo Altomare e Saverio Lanza, lunedì 23 luglio all’Arena Parco Ferri di Vaiano (ingresso libero)

Chiudono giovedì 26 luglio al Parco dell’Albereta di Mercatale di Vernio (ingresso libero) i Presi per Caso, collettivo musicale e artistico formato da detenuti ed ex-detenuti del penitenziario di Rebibbia.

 

DRUSILLA FOER PER FESTIVAL DELLE COLLINE: GUARDA LO SPOT!

Tra i personaggi più colti e raffinati del cinema e della tv, Drusilla Foer ha realizzato un meraviglioso e divertente spot per sostenere Festival delle Colline 2012, a testimonianza della sua vicinanza nei confronti del tema trattato. Da non perdere, www.festivaldellecolline.com!

 

PREVENDITE? NO GRAZIE, PRENOTO!

Viste le positive esperienze degli ultimi anni, i biglietti del Festival delle Colline non sono disponibili attraverso i circuiti di prevendita. E’ possibile prenotarli sul sito ufficiale www.festivaldellecolline.com e ritirarli la sera stessa degli spettacoli, senza aggravio di spesa.

 

CREDITS

Festival delle Colline è organizzato da Comune di Poggio a Caiano in collaborazione con Regione Toscana e Provincia di Prato, Comuni di Prato, Carmignano, Montemurlo, Vaiano, Vernio e Cantagallo. Con il contributo di Cooperativa Humanitas, Estra S.p.A Prato, A.S.M S.p.A. Prato, Publiacqua, Coop-Bisenzio Ombrone. Direzione artistica di Silvia Bacci per  Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci.

 

Info spettacoli e prenotazione biglietti

Tel. 0574 531828  i.aiazzi@centropecci.itwww.festivaldellecolline.com

 

Ufficio stampa

Ivan Aiazzi – i.aiazzi@centropecci.it

Marco Mannucci – mannucci@dada.it

Uff. stampa nazionale: Big Time – pressoff@bigtimeweb.it

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*