Poveglia per tutti

Roberto Fraioli ci chiede di dare spazio all’iniziativa “Poveglia per tutti”, per scongiurare la vendita a qualche speculatore dell’isola veneziana di Poveglia.
“L’isola di Poveglia, nella laguna di Venezia, antica città nella città, è oggi messa all’asta dal demanio. Potevamo semplicemente assistere all’ennesima vendita di un’isola a qualche albergatore internazionale, o tentare almeno una sortita, un progetto.
E’ per questo che vogliamo provarci: prendere in concessione Poveglia per 99 anni. Vogliamo che rimanga pubblica, aperta, ad uso di tutti. Se ti piace questa idea ti chiediamo di associarti a noi con 99 euro. Se la nostra offerta al demanio sarà la migliore, la comunità dei sottoscrittori, riunita nell’associazione ‘Poveglia’, gestirà democraticamente, a fini pubblici, l’isola. Perciò ci siamo dati dei paletti, un progetto di massima, a cui ti chiediamo di aderire e migliorare con le tue idee.
Quattro i punti fondanti, la carta costituzionale di questo progetto:
1. La parte verde dell’isola sarà dedicata a parco pubblico liberamente accessibile e gratuito, e ad orti urbani.
2. La parte edificata dell’isola, che può produrre utili -le cui caratteristiche e limiti etici decideremo insieme, in coerenza con questi punti fondanti- servirà a ripagare i costi di gestione della parte pubblica.
3. La gestione dell’isola sarà no-profit ed eco-sostenibile. Tutti gli utili saranno quindi reinvestiti sull’isola stessa.
4. Qualora dovessimo vincere l’asta, la quota sottoscritta darà diritto a partecipare equamente alle decisioni sulle sorti di Poveglia ma non è, e non sarà da intendersi, come forma di partecipazione agli utili, né quota azionaria, né fonte di privilegio alcuno per nessun associato.
Oggi perciò ti chiediamo 19 euro per una tessera di iscrizione all’associazione (che andrà a ripagare le spese di registrazione della stessa, del conto corrente, della partecipazione al bando di concessione, ecc) e una quota di sottoscrizione straordinaria di almeno 80 euro. Qualora, ahinoi, non dovessimo vincere l’asta, al momento del rientro del deposito cauzionale la quota di sottoscrizione straordinaria verrà restituita ai soci.
Si tratta di una sfida: metterci insieme per riprenderci un pezzo di città e gestirlo a fini pubblici.
Vogliamo provarci. Non lasciare che tutta la laguna, pezzo a pezzo, diventi un unico centro alberghiero di lusso.
Sottoscrivi la tua quota. 99 anni di Poveglia libera a 99 euro. Un affare utopico.
povegliapertutti.org – Facebook – VIDEO
Fonte: Cacaoonline

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.