Pistoia: domenica Tiziano Fratus riceverà il “Premio Ceppo Natura 2012”

Settima edizione del Tempo del Ceppo

56° Premio Letterario Internazionale Ceppo Pistoia 2012

Montepremi del valore di oltre 10 000 euro

 

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica

e il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Pistoia

e la compartecipazione del Comune di Pistoia

 

Con il sostegno di

Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia S.p.A.

Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Azienda Piante Mati Pistoia

e delle maggiori istituzioni culturali e produttive della provincia di Pistoia e della Toscana

 

Viaggio alla ricerca degli alberi monumentali

Tiziano Fratus vince il Premio Ceppo Natura 2012.

Serata di premiazione a Pistoia

 

 

È un cercatore d’alberi il vincitore del Premio Ceppo Natura 2012 per la cultura del verde: il giovane scrittore e poeta Tiziano Fratus ritirerà il premio durante la cerimonia di premiazione che si terrà domenica 18 marzo 2012 alle 16.30 presso l’Azienda Piante Mati a Pistoia. L’autore si racconterà con la lettura di brani tratti dai suoi scritti e proiezioni video.

Possono essere nascosti nella fitta vegetazione di una foresta e raggiungibili solo dopo un lungo cammino, oppure svettare alti in un bosco raggiungendo un’altezza pari a quella di un grattacielo, ma è possibile anche trovarli sul ciglio di una strada trafficata a due passi dalla città. Sono gli alberi secolari, ispirazione letteraria e oggetto di studio dello scrittore e fotografo Tiziano Fratus che da anni viaggia e raccoglie informazioni, dati tecnici, immagini, storie e leggende che traduce in un racconto appassionato. La sua è una declinazione di quella scrittura ambientale, particolarmente diffusa all’estero, che coniuga l’impegno in difesa della natura con l’affabulazione del racconto.

Dalle immense sequoie californiane, passando per l’Australia e il Singapore, sino agli esemplari presenti sul territorio italiano, Fratus svolge un lavoro di ricerca, mappatura, descrizione e valorizzazione del patrimonio arboreo monumentale che confluisce nel suo ampio progetto culturale che include esposizioni fotografiche, itinerari nei parchi e approda poi alla realizzazione di una serie di pubblicazioni che raccontano, attraverso immagini, impressioni e documenti la storia di alberi che Fratus definisce come il collegamento fra cielo e terra.Ispirato dalle letture dei grandi esploratori, degli scrittori-viaggiatori, dei botanici-avventurieri, Fratus si ricollega a quella “letteratura alberale” che ha visto come suoi rappresentanti Jean Giono, Les Murray, Jacques Prévert, Carlo Cassola ma nel suo racconto diaristico-sentimentale, fatto di note, appunti, suggerimenti di lettura e storie di uomini speciali incontrati nei suoi viaggi, ci sono soprattutto echi della prosa spontanea di  Jack Kerouac.

Viene assegnato quindi a Tiziano Fratus il Premio Ceppo Natura 2012, nell’ambito del 56° Premio Letterario Internazionale del Ceppo di Pistoia ecol sostegno dell’Azienda Piante Mati di Pistoia, per l’impegno in difesa della natura e per aver stimolato una maggiore sensibilità ai temi dell’ecologia e dell’ambiente. «Mai come in questo momento di continui e veloci cambiamenti è necessario soffermarsi sull’importanza che il patrimonio arboreo monumentale ha per l’umanità» commenta il direttore artistico del Premio Letterario del Ceppo, Paolo Fabrizio Iacuzzi, «ed è per questa ragione che l’opera di Fratus entra di diritto a far parte dell’albo d’oro del Premio Ceppo Natura,riconoscimento assegnato nelle passate edizioni a protagonisti del mondo della cultura come Pia Pera, Francesco Guccini, Fernando Bandini, Gianni Celati e Folco Quilici, autori che hanno contribuito a mantenere viva l’attenzione sulla questione ambientale e che con le loro opere hanno riflettuto sul rapporto tra uomo e natura».

L’assegnazione del premio coincide inoltre, come spiega il presidente dell’Accademia del Ceppo Giuliano Livi, «con un progetto di ideazione di percorsi naturalistici nel ricco patrimonio arboreo pistoiese al quale Fratus prenderà parte attiva».

Alla cerimonia di premiazione, che si aprirà con un concerto per corno su musiche di Andrea Mati,  seguirà la lettura in anteprima di alcuni brani inediti di Tiziano Fratus e la proiezione di un video che racconta l’attività di “cercatore d’alberi” dello scrittore. Verrà inoltre presentata l’opera d’arte realizzata da Daniele Capecchi che quest’anno rappresenta il Premio Internazionale del Ceppo. Alla serata saranno presenti gli studenti dell’Istituto Agrario De Franceschi di Pistoia che interverranno con delle domande all’autore premiato.

Il Premio Ceppo Natura rientra nell’ambito del Premio Internazionale del Ceppo di Pistoia quest’anno giunto alla 56° edizione e istituito dalla Accademia del Ceppo, l’associazione di “volontariato culturale, etico e civile” nata negli anni del secondo dopoguerra a Pistoia e attualmente impegnata in una serie di iniziative mirate a favorire la diffusione della lettura, nel rispetto della natura e con un occhio di riguardo alle giovani generazioni.

 

La serata di premiazione è a posti limitati e prenotazione obbligatoria. Per informazioni scrivere a iltempodelceppo@gmail.com

 

 

 

Nota bio-bibliografica di Tiziano Fratus

Tiziano Fratus, scrittore, viaggiatore e cercatore d’alberi monumentali, è nato a Bergamo nel 1975. Dirige la collana “Taccuini per cercatori di alberi” per le Edizioni della Meridiana di Firenze. Ha allestito diverse personali fotografiche dedicate al paesaggio arboreo monumentale italiano ed internazionale. Disegna itinerari e guida passeggiate per cercatori di alberi. Ha fondato e diretto, dal 2005 al 2010, le Edizioni della Manifattura Torino Poesia. Vive in un villaggio ai piedi delle Alpi Cozie, in Piemonte.

Il volume intitolato Homo Radix. Appunti per un cercatore di alberi (Marco Valerio, Torino 2010) fa parte di una trilogia di opere legate alla natura, all’identità e agli alberi monumentali che comprende anche: Le bocche di legno. Guida arborea del Piemonte e il volume Giona delle sequoie. In viaggio per l’Italia, entrambi di prossima uscita.

La poesia di Tiziano Fratus è raccolta nei volumi Il molosso (Roma 2005, Torino 2007 e 2010) e Nuova Poesia Creaturale (Torino, 2010) ed è stata tradotta e pubblicata in Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Germania, Portogallo, Argentina, Slovacchia, Polonia e Brasile.

Altre pubblicazioni, scritte da solo o con altri autori, sono: Gli alberi pensano al mare. Itinerari nei boschi di Sassetta e nella maremma livornese (Edizioni della Meridiana, 2011); Taccuino del cercatore di alberi. Giardini botanici Hanbury (Edizioni della Meridiana, 2011); Dispacci dal paesaggio degli alberi e degli uomini. Alberografie in un golfo di terre boschi e acque (Edizioni della Meridiana, 2012).

 

 

Nota biografica di Andrea Mati

Frequenta l’ambiente dei giovani poeti fiorentini a partire dalla fine degli anni ottanta con i quali si confronta e partecipa a numerosi incontri sulla poesia contemporanea. Alla fine degli anni ’90 frequenta il compositore Luciano Berio che lascerà un forte segno nel percorso artistico di Andrea Mati. Dall’inizio degli anni 2000 inizia una intensa collaborazione con il musicista Franco Poggiali Berlinghieri, con il quale stringe un forte sodalizio che porterà entrambi a comporre una lunga serie di opere di musica contemporanea.Nel 2003 vince il Premio Internazionale Massimo Troisi con la canzone “La prossima scena” Nel 2007 si sono tenuti due concerti di estrema importanza con opere di Mati Poggiali: il primo nel Teatro della collezione d’Arte contemporanea della Fattoria di Celle ed il secondo nella Sala del David di Michelangelo nel Museo dell’Accademia a Firenze . Nell’Agosto del 2008 il Camerino Festival ha dedicato una serata alle musiche di Andrea Mati eseguite tra gli altri dal flautista Michele Marasco dal contrabbassista dell’ORT Luigi Giannoni dal pianista Fabrizio Datteri , dall’arpista Valentina Rindi e dal flautista Luca Magni. Al momento Andrea Mati continua il lavoro di composizione di musica contemporanea in stretta collaborazione con Franco Poggiali Berlinghieri e le loro opere, grazie al grande lavoro di diffusione del musicista Luca Magni, vengono eseguite in alcuni dei più importanti Festival europei.

Nel 2007 la casa discografica Tactus ha pubblicato il primo CD con musiche di Andrea Mati e Franco Poggiali Berlinghieri dal titolo: “Frammenti e Quartetti”. Attualmente è in fase di pubblicazione il secondo CD “Anima Eletta”.

 

Nota biografica di Daniele Capecchi

Daniele Capecchi è nato a Pistoia, dove vive e lavora, il 12 febbraio 1973. Particolare attenzione ha il suo lavoro per il ritratto iperrealista rielaborato con  pennellate a sfumare.

Dopo un primo periodo caratterizzato da una pittura dalla forte componente lirica, di ispirazione paesaggistica, a partire dal 2006 Capecchi si concentra sulla tipologia del ritratto, inaugurato con i volti di pornostar e approfondito poi nella serie di ritratti di personaggi famosidai cui volti emerge l’attenta indagine psicologica svolta dal pittore, definendo quindi  il suo stile e la tematica ricorrente  Nella mostra “Permanenza Temporanea” alla Kyo Art Gallery di Viterbo nel 2008 il tema del ritratto ha un viraggio sulla denuncia sociale, in questa occasione infatti i volti dipinti su tela sono quelli scavati, spauriti e pieni di umanità degli immigrati dei centri di permanenza temporanea.

 

Principali Mostre personali:

PorNtraits – Firenze, Aprile 2006 – Galleria Fine Arts Cove – Fi

Writers/Scrittori – Pistoia, 22 Ott. – 11 Nov. 2006 – Patrocinio Comune di Pistoia – Lo Spazio – PT

Closed Body – Pistoia, 14 Ott. – 10 Nov. 2007 – Patrocinio Comune di Pistoia – Lo Spazio – PT

Open Face – Pistoia – 29 Novembre 2007 – 1 Marzo 2008 – Patrocinio Comune di Pistoia.

Permanenza Temporanea – Viterbo, 20 Settembre – 20 Ottobre 2008 – Kyo Art Gallery

Sguardi – Milano, Dellart&Viessecontemporary – 9 Giugno 2011

 

Mostre collettive:

Premio Artemisia – Ancona – Novembre 2008

XIII Premio Massenzio Arte – Roma, Novembre 2009

Chiedimi il Rosso – Quarrata (PT), Overlook Agenzia d’Arte – Settembre 2010

Arte per la Pace – Pistoia – Ottobre 2010, Sale affrescate del Comune

Opera al Nero – Crespina, Pisa – 24 ottobre 2010

 

 

Cronologia dell’Accademia e del Premio letterario Ceppo:

(www.accademiadelceppo.it)

1954: Fondazione dell’Accademia Pistoiese del Ceppo da parte di Vittorio Brachi (presidente onorario dell’Accademia del Ceppo): numerose iniziative culturali, premi letterari e giornalistici, convegni, spettacoli, conferenze, mostre d’arte, pubblicazioni.

1955: Nasce il Premio letterario Ceppo, istituito su proposta di Vittorio Brachi, Silvano Gestri, Fabrizio Rafanelli e Nardino Nardini. Giurati illustri del premio sono stati: Carlo Bo, Geno Pampaloni, Luigi Baldacci, Margherita Guidacci, Mario Luzi, Piero Bigongiari, Carlo Betocchi, Nicola Lisi, Leone Piccioni, Giulio Cattaneo. Adelia Noferi. Negli anni il premio sarà dedicato ad anni alterni alla poesia e al racconto.

1997 In occasione della 40° edizione il premio letterario nazionale Ceppo Pistoia ha la sua prima storicizzazione con il volume a cura di Paolo Fabrizio Iacuzzi “Il Tempo Ceppo” edito da Giunti Editore. L’albo d’oro del premio è consultabile nel sito www.iltempodelceppo.it. La Giuria dei lettori diventa Giuria dei Giovani Lettori e iniziano gli incontri fra gli studenti e gli scrittori.

2006: Giuliano Livi diventa presidente dell’Accademia del Ceppo e Paolo Fabrizio Iacuzzi direttore artistico. Inizia la prima edizione della manifestazione culturale “Il Tempo del Ceppo”.

2007: vengono istituiti i premi speciali adesso chiamati Ceppo Natura e Ceppo Ragazzi per uno scrittore per l’infanzia e l’adolescenza.

2010: il Ceppo diventa internazionale grazie all’istituzione della sezione Ceppo Piero Bigongiari; vengono istituite anche le Piero BigongiariLectures in collaborazione con il sito www.pierobigongiari.it.

2011: viene istituito il premio Ceppo Ragazzi dai 9 ai 14 anni per la recensione animata, scritta e multimediale, che riscuote grande successo

2012: il Ceppo Ragazzi viene allargato anche ai ragazzi dai 15 ai 35 anni e viene istituito il Progetto educativo Lettori Uniti del Ceppo.

 

 

GLI SPONSOR DELLA VII EDIZIONE DEL TEMPO DEL CEPPO

Patrocinio

Regione Toscana, Provincia di Pistoia

Compartecipazione

Comune di Pistoia

Assessorato alla Cultura

Assessorato alla Formazione e all’Educazione

Biblioteca San Giorgio

Biblioteca Forteguerriana

Sponsor:

Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Azienda Agricola Piante Mati

 

Sostenitori degli eventi

Comune di Montale, Comune di Agliana

per il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi;

Associazione Industriali di Pistoia, Lions Club, Aci Pistoia

per le manifestazioni con gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Giunti Scuola, Libreria Giunti al punto, Teatro del Funaro

per le iniziative con le scuole primarie esecondarie di primo grado.

Rivista di Poesia comparata Semicerchio, Biblioteca San Giorgio e Centro Jorge Eielson, Sito web Pierobigongiari.it

per la sezione Premio Ceppo internazionalePiero Bigongiari.

Museo Pistoia Sotterranea, Libreria Spazio dell’Ospizio

per la collaborazione con il Premio Laboratorio Ceppo Ragazzi e gliincontri con gli scrittori.

Edizioni Via del Vento

per i libretti distribuiti agli scrittori vincitori.

Associazione culturale Operarmonica

per gli eventi musicali.

 

Info e contatti

Ilaria Tagliaferri, assistente di direzione: cell 3398197388; iltempodelceppo@gmail.com.

 

I siti dell’Accademia del Ceppo:

Sito web: www.accademiadelceppo.it; www.iltempodelceppo.it

Facebook: www.facebook.com/iltempodelceppo

YouTube: www.youtube.com/iltempodelceppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *