Pescara, presentato il volume di Massimo Galante “Il rifugista”: parte del ricavato andrà all’Agbe



La scorsa domenica allo stabilimento balneare Niki Beach Club di Pescara si è svolto l’evento “il Mare incontra la Montagna”.
Nell’occasione è stato presentato il volume “Il rifugista” , più di metà del ricavato sarà devoluto all’Agbe di Pescara. Tanti i partecipanti che sono accorsi all’iniziativa. Inoltre oltre all’autore, sono intervenuti la consigliera comunale di Pescara, Zaira Zamparell, e Catia Di Fazio, autrice negli intermezzi della lettura di alcuni passi del volume.
“Il Comune di Pescara accoglie con entusiasmo tutte quelle che sono manifestazioni e iniziative culturali – ha spiegato la consigliera comunale Zaira Zamparelli – perché, come mi piace dire sempre, la cultura rende liberi, avvicina e soprattutto nutre le anime di tutti coloro che si avvicinano alla cultura. Nella nostra splendida regione con pochissimi minuti si può andare dal mare alla montagna e quale location migliore se non il mare per parlare della montagna. Massimo Galante nel suo libro parla delle sue esperienze vissute in montagna ed ogni suo volume è legato ad un’iniziativa anche benefica. Quindi cosa ci potrebbe essere di più bello che nutrire le proprie anime, ma aiutare anche i meno fortunati”.
“Un libro che narra la storia di un signore – ha raccontato l’autore Massimo Galante – dopo un evento che ha stravolto la sua esistenza, dopo la lettura di un libro, di una frase in particolare che dice ‘la tristezza scompare, andiamo sempre avanti’. Decide di cambiare vita e di realizzare un sogno: andare a vivere in montagna e prendere in gestione un rifugio. Sceglie l’Abruzzo, un rifugio sulla montagna della Majella, Di Marco. Cambia drasticamente la sua esistenza, un’esistenza nuova, fatta di ritmi dettati dalla natura, dal sole, dalla pioggia, dal vento e dalle stagioni. Una vita solitaria fatta anche di accoglienza, vive anche situazioni molto particolari e delicate, poi alla fine della storia un evento drammatico che gli ha stravolto l’esistenza e ricomincia una storia nuova. È un libro molto bello che sta piacendo tanto, le persone mi stanno scrivendo e questa è una cosa che mi piace molto. Sono contento di donare emozioni alle persone. Più della metà del mio ricavato andrà all’Agbe, ho già devoluto una piccola somma, 1.100 euro, l’Agbe è l’associazione genitori bambini emopatici di Pescara, il 26 luglio hanno inaugurato una palazzina da 7 appartamenti per le famiglie con questi bambini ed è venuta Lorella Cuccarini ad inaugurare. Quindi è una realtà bellissima della nostra città. Io do una piccola goccia a questa associazione che invece fa tantissimo per queste famiglie, per questi bambini che purtroppo hanno leucemie e tumori e devono essere curati all’ospedale di Pescara. La proprietaria del Niki Beach Club è stata gentilissima, ha accolto all’istante la mia proposta di fare questa presentazione. Sono intervenute tantissime persone, abbigliamento molto da mare, lei è un’appassionata anche di montagna, quindi e di lettura. Dunque è stata una cosa molto bella con tante domande, tanta partecipazione. È bello unire questa doppia realtà che abbiamo in Abruzzo, mare e montagna, quindi abbiamo fatto questa fusione insieme alla letteratura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.