Patrizia De Gregoriis, l’artista che rallegra il cuore

Abbiamo incontrato Patrizia De Gregoriis, artista venezuelana, è nata a Caracas, ma di origine abruzzese, i genitori, infatti, sono di Nereto in provincia di Teramo. Patrizia ha vissuto sempre all’estero e solo da 10 anni si trova in Italia. “La cosa che mi lega a Nereto è che le persone sono buone e gentili con me, mostrando sempre buon cuore, dunque mi sento un po’ di Nereto anch’io” spiega. Poliedrica, determinata e lieve, Patrizia si è raccontata come solo le donne sanno fare, e non ce ne vogliano i “maschietti”, regalandoci un po’ di sé e della sua fatica gioiosa. Fatica necessaria per realizzare le sue creature, quadri solari ricchi di colore a olio frammisti a tanti altri materiali. Si chiama pittosculture in chiave naif, la tecnica pittorica usata da Patrizia. Abbiamo visto le sue opere traendone luce, gioia, serenità. Nei coni d’ombra che a volte la vita ci offre, Patrizia ci ha trasmesso la sua carica vitale, aprendo il suo cuore per raccontarci di sé e della sua arte in questa intervista. E ci è apparsa un gioiello prezioso, proprio come le donne che rappresenta nei suoi quadri.

Come definirebbe le sue opere?
Lievi, delicate e variopinte come ali di farfalla, dignitose e forti come stoici Titani, queste sono le mie donne della “Collezione Bijoux”.

Quali materiali usa?
La base è¨ di legno e tela poi viene la parte in < acrilico, rifinitura olio e poi libero sfogo a la fantasia: resine, stucchi, ritagli, merletti, stoffe e sete, cristalli, madreperle, pietre semipreziose, foglie, fiori secchi, pezzi di corteccia, tutto cio’ di bello che può servire a fare di cornice alle mie regine e renderle uniche Come ha cominciato la sua carriera artistica? Io sono laureata in lingue e da sempre il mio mestiere è quello di corrispondente commerciale; estero addetta alle vendite. La mia formazione artistica inizia intorno agli otto anni in una prestigiosa scuola del mio paese di origine (Venezuela) ,dove inizio a manipolare e a plasmare materiali creati da me stessa con prodotti naturali ed acrilici Inizio cosi a fare delle cornici particolarmente esuberanti che diventeranno uno degli elementi inscindibili delle mie creazioni. Inizio cosi a frequentare tutti i corsi specialistici disponibili in Venezuela, in particolari quelli su pittura, pittura su ceramica e modellare la creta, corsi ai quali mi dedico con profonda dedizione. Per seguire i miei studi come corrispondente commerciale in lingua estera mi trasferisco in Europa ovvero Germania ed Inghilterra dove rimango folgorata dall'arte ceramica e dagli artisti di strada. In Germania mi iscrivo alla Kunstushule di Hannovoer e più tardi a la Volkshoschule di Ninburg am Weser, dove apro un'attivita che mi OFFRE la possibilità di vendere e far conoscere le mie opere. Da lì inizia questa avventura che mi ha accompagnata durante tutto il mio percorso. Quali sono i suoi progetti più prossimi? La prossima mostra personale che si terrà in Piazza Dante a Giulianova verso il mese di Novembre, ma ancora la data è da definire Ha in corso dei vernissage, può dirci dove? Al momento sono ospite presso Via Paolini di San Benedetto del Tronto, alla mostra estiva chiamata "Arte e Musica" Quale il suo sogno nel cassetto? Trovare sempre di più un pubblico entusiasta delle mie opere, un pubblico eclettico e innovativo con il quale potermi sempre confrontare. Abbiamo notato che ama i colori accesi, ma quali predilige? Il mio paese di origine è¨ forse la causa prevalente. I colori, gli odori, le musiche, i sorrisi, chiasso disordine, tutto nel mio paese è¨ amplificato; e sono elementi quotidiani. La vita è¨ piena di colore in quel posto. Anche se è¨ un posto pieno di problemi, la vita è sempre piena di colori. Perché nelle sue opere prevalgono figure femminili, si tratta di una scelta di...appartenenza al genere? Questi quadri non sono dedicati a tutte le; donne, questi quadri sono dedicati alle donne vere ossia a la maggior parte delle donne. Le donne vere sono fiere, determinate, coraggiose,; tenaci, vive. Le donne vere si rialzano quando cadono, le donne vere non < si piangono addosso, le donne vere prendono le decisioni e portano a; termine i progetti senza esitare. Le donne vere difendono i loro cuccioli. Le donne vere infine COSTITUISCONO un esercito silenzioso di donne che tutte le < mattine si alzano senza far rumore sistemano tutto prima di uscire, provvedono per tutti, poi aprono la porta e affrontano il mondo... tutti i giorni. I miei quadri sono dedicati a quell'esercito di gioielli preziosi. Quali sono le difficoltà che incontra una giovane artista nel settore della pittura? Come in tutti i settori se non hai gli appoggi giusti è tutto più faticoso. Ma io non mi scoraggio, continuo a bussare le porte e chiedo se mi fanno esporre le mie opere. L'importante è¨ fare vedere quello che so fare e rallegrare gli occhi di chi guarda il mio cuore. Questa è¨ la; mia soddisfazione. Quale consiglio darebbe a chi vuole intraprendere una carriera artistica? Se credi in quello che crei... non mollare mai, non ti arrendere mai e vai a testa alta sempre. Dove si trova il suo studio? Il mio atelier si trova presso Via Parignano 64015 Nereto (Te) e i quadri sono visibili quando non sono in qualche mostra. Per questo motivo si necessita sempre di appuntamento al numero +39 347 54 68 272. e mail: info@thiekuadri.com Francesca Lippi

2 thoughts on “Patrizia De Gregoriis, l’artista che rallegra il cuore

  1. HOLA ! DONNA FORTE E COMBATTIVA CHE NELL’ARTE ESPRIME UN SENSO DI SICUREZZA E UN PO’ DI NOSTALGIA PER UN MONDO LONTANO. COMPLIMENTI SOPRATUTTO PER LA FORZA ESPRESSA DALLE TUE PAROLE NONOSTANTE LE AVVERSITA’ DELLA VITA.
    DA UN PARENTE POCO ATTENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*