Ultime

Palermo: Una Marina di Libri, al via il festival della ‘bibliodiversità’

Pin It

Anche se entreranno nel vivo dal 3 al 5 giugno a Palazzo Steri, le attività legate a Una Marina di Libri, il primo festival palermitano del libro indipendente, saranno presenti nei dintorni di Piazza Marina già dal 26 maggio, con un vastissimo programma di laboratori, spettacoli, workshop, anteprime editoriali, tour ciclistici, proiezioni e concerti.

Gli organizzatori rifiutano appellativi quali ‘sicilianitudine’, perché il Festival, riunendo ben 34 editori indipendenti e coinvolgendo figure intellettuali di statura nazionale, può essere considerato a pieno titolo la variante meridionale del Festival del Libro di Torino.

Organizzato (senza soldi pubblici) dal Centro Commerciale Naturale Piazza Marina & Dintorni e da Navarra Editore, Una Marina di Libri parte dall’idea di creare un’occasione d’incontro intorno alla parola, per promuovere una cultura del leggere e scrivere dedicato a chi si muove tra piccoli circuiti.

Approfittando degli innumerevoli spazi coperti e all’aperto messi a disposizione dall’Ateneo e dalle numerose associazioni partner, la manifestazione concentrerà le attività educative per l’infanzia e i workshop professionali la mattina, le presentazioni di libri, i dibatti e le mostre il pomeriggio e gli spettacoli, le proiezioni e i dibattiti tematici la sera.

È impensabile dare conto di tutti gli eventi del programma, ma vale la pena menzionare i più attesi.

Per i più piccini, consigliamo una visita al Museo delle Marionette, il laboratorio “Raccontiamo e disegniamo una storia” a cura della Coop I Sicaliani e l’iniziativa “L’aiuola, bene comune”, prevista allo Chiesa dello Spasimo e volta a promuovere il giardinaggio per i bambini, così da dare una risposta agli atti vandalici che hanno avuto come obiettivo (proprio nel giorno della ricorrenza della morte di Giovanni Falcone e proprio a Piazza Magione) uno scuolabus londinese ristrutturato dagli organizzatori per portare i bambini in tour per la città. “Lo scuolabus è stato imbrattato con scritte ‘viva la mafia!’ – denuncia Maria Giambruno di Piazza Marina & Dintorni – “e noi daremo una lezione di educazione alla legalità curando proprio le aiuole del quartiere in questione”.

Imperdibile, il 4 giugno alle ore 10:00, nella Sala delle Armi dello Steri, il workshop “L’editoria digitale: web 2.0, Social reading, E-book” con interventi di Tony Siino e Gino Roncaglia (quest’ultimo uno dei massimi esperti in materia, in Italia), mentre nella girandola di anteprime editoriali spiccano le presentazioni di L’amore in nero di Lucilla Noviello, Global Mafia di Giuseppe Carlo Marino Bompiani, Fellini e Manara tra mistero, esoterismo ed erotismo di Laura Maggiore, Ho fame di Giustizia – La rivolta delle donne a Palermo contro la mafia di Angela Lanza (interviene Rita Borsellino) e Uno – Doppio ritratto di Franco Lucentini di Domenico Scarpa. Consigliamo anche di non perdere, sabato 4 giugno alle 19:00, la finale del Libro Game, il gioco a squadre ispirato alla trasmissione Rai Per un pugno di libri, e la visione della docu-inchiesta H2O Turkish Connection messa a disposizione dal SicilAmbiente Documentary Film Festival, partner della manifestazione.

Gli appuntamenti di punta di Una Marina di Libri sono concentrati ovviamente alla sera, con dibattiti tematici con Emma Dante, il reading di Majakovskij “Eresia”, a cura di Pierpaolo Capovilla della band Il Teatro degli Orrori, i concerti jazz di The Brass Group e la festa di chiusura della manifestazione, domenica 5 giugno alle 22:00 sulla terrazza di Palazzo Fatta. Su www.unamarinadilibri.it è disponibile e scaricabile il programma completo.

Andrea Anastasi

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*