Ultime

Palermo: cane randagio allontanato da un bar con acqua bollente. E se capitasse la stessa cosa ad un umano?

Pin It

Con l’arrivo della bella stagione si comincia ad andare in giro con gli amici, a prendere un bel gelato o un caffè al bar.

Ma attenzione a che locali frequentate!

Se non state simpatici ai proprietari o ai dipendenti di alcuni esercizi vi potrebbe succedere qualcosa di poco piacevole.

Ci è appena giunta notizia, infatti, che a Palermo, il 29 marzo è accaduto un atto di violenza davvero scandaloso e protagonista è proprio un bar del capoluogo siciliano. Sembra che in via Olanda (traversa di viale Strasburgo) un dipendente del Bar Olanda abbia gettato dell’acqua bollente, con l’intento di fare del male, su un cane randagio che da tempo stazionava in viale Strasburgo. Chi vive nei pressi del bar racconta che si tratta di un cane docile, che non ha mai dato disturbo a nessuno, ma che era risaputo non fosse gradito nei pressi del bar.

Gli animali sono degli essere viventi, proprio come noi, e procurar loro male fisico, soprattutto per partito preso è davvero sconcertante.

Attenzione, quindi, se non state simpatici a questa gente potreste rischiare di ritrovarvi ustionati da un caffè bollente lanciato dal tizio in questione.

Giusy Chiello

Redattrice -giusy.chiello@ilmiogiornale.org

Pin It

15 Commenti su Palermo: cane randagio allontanato da un bar con acqua bollente. E se capitasse la stessa cosa ad un umano?

  1. Il capoluogo è siciliano e non lombardo!

  2. rosa maria // 6 Aprile 2011 a 09:59 //

    Palermitani bastardi!

  3. “Il cane è un gentiluomo. Spero di andare nel suo Paradiso, non in quello degli uomini.”
    Mark Twain

    I cani sono più saggi degli uomini. Non prestano molta attenzione alle cose. Non sprecano i loro giorni accumulando proprietà. Non guastano i loro sonni preoccupandosi di come conservare gli oggetti che hanno e di come ottenere gli oggetti che non hanno.
    – EUGENE O’NEILL –

  4. I cani sono più saggi degli uomini. Non prestano molta attenzione alle cose. Non sprecano i loro giorni accumulando proprietà. Non guastano i loro sonni preoccupandosi di come conservare gli oggetti che hanno e di come ottenere gli oggetti che non hanno.
    – EUGENE O’NEILL –

  5. Mi rivolgo a quelle persone che accusano i meridionali,quello che succede al sud avviene pure al nord e vi posso portare mille esempi.Sono animalista sfegatata e vivo per la tutela e la difesa di questi poveri esseri indifesi,e come me tanti tantissimi meridionali ci battiamo ogni giorno per loro,per cui vi chiedo anzichè fare di tutta un’erba un fascio uniamoci nord e sud e lottiamo insieme.

  6. Giusy Chiello // 6 Aprile 2011 a 14:18 //

    infatti bastardi sono i non animalisti e non i Palermitani!

  7. io non sono animalista, ma ho comunque rispetto per le forme di vita diverse dagli esseri umani quindi non mi sento per nulla bastarda …

  8. Giusy Chiello // 6 Aprile 2011 a 16:37 //

    forse mi sono espressa male, per non animalisti intendevo coloro che non hanno rispetto per le forme di vita diverse dagli umani……
    Quindi tu non sei bastarda! scusate l’imprecisione! 😉

  9. lo so, ma era giusto che precisassimo entrambe il nostro punto di vista! e poi così fughiamo nel nostro pubblico l’idea che siamo di quelli che se la cantano e se la suonano! 😉

  10. non credo di avere risposte dopo aver letto alcune altre.
    ho un cane che ha quasi anche la parola, è formidabile, adorabile e non posso che difendere un cane, i quali non son difesi neanche da animalisti, per assoldi o per convinzioni, vanno a difendere i cani nei canili, e quei cani che hanno veramente bisogno di essere aiutati, quelli no li lasciano per strada magari, senza cattiveria del cane, azzanna un bambino.
    i cani sono cani e vanno trattati come tali e non come persone, anche se amo più i cani da certi individui, ma non si può costruire canili e fare grandi allevamenti con denari sottratti a cliniche dove per carenze si muore, bambini, grandi e vecchi.
    quando gli animalisti si tireranno su le maniche e con i loro sforzi e le loro risorse rastrelleranno il randagismo, solo allora sarò fianco.

  11. sono ORGOGLIOSA di essere palermitana…e sono anke la prima a dire che sono scioccata x l’accaduto! quindi cercate di non dare giudizi negativi riguardanti la nostra città e i palermitani…le persone di merda esistono purtroppo in tutto il mondo sta a noi migliorare il mondo e cercare di non fare di tutta l’erba un unico fascio…

  12. ALESSANDRA // 7 Aprile 2011 a 22:44 //

    Sono Palermitana e dispRezzo quell’essere che ha fatto questo gesto ignobile…non attaccate i meridionali, i palermitani….. mi sembra insensato….. a Palermo come a Bergamoo trovi la gentaglia e la gente per bene.Il cane ringraziando Dio adesso sta bene, ha trovato famiglia (io lo conosco personalmente…l’ho visto, accarezzato e sfamato)…e ricordatevi pure che la famiglia che lo ha accolto non è certo lombarda o veneta ma PALERMITANA!!!!

  13. ..leggere certe notizie lascia tanto amaro in bocca e tanta rabbia… ma non soltanto per il gesto compiuto dal quel B*****DO, che non merita neppure di stare al mondo, ma ancor più, perchè in questo articolo, manca il finale, ovvio, scontato, eppure MANCA! Mi riferisco ovviamente alle conseguenze penali che questo gesto, avrebbe dovuto scatenare… e invece? NULLA! evidentemente, sia chi si è accorto del gesto, sia il titolare stesso del bar, non hanno assolutamente denunciato l’accaduto! Io dico, innanzitutto, se fossi stata io, la titolare dell’attività commerciale, avrei provveduto a buttare fuori il dipendente, poi a denunciarlo alle autorità competenti: per due motivi, primo fra tutti, far valere i diritti del povero cane, secondo, perchè, chi ama gli animali, sono sicura che non entrerà mai più in quel locale… visto che il titolare a quanto pare forse ha anche “gradito” il gesto compiuto dal barista… e i vicini? che hanno fatto? anche loro nulla? a cosa serve quindi, lamentarsi, denunciare sui social network questi atti criminosi, se poi non si fa nulla per punire i colpevoli? anche questa è omertà? “Iu un vitti nienti, un sacciu nienti?” da “buoni” palermitani, hanno taciuto tutti? e poi ci lamentiamo se qualcuno ci chiama “terroni” o “mafiosi”? beh…. a ciascuno quel che si merita!

  14. voglio anche rispondere all’utente TARILAS…. innanzi tutto, faresti meglio a studiare un pò di italiano, perchè il tuo concetto appare confuso e sgrammaticato! dici di avere un cane e di amarlo più di qualche essere umano, però poi, ti lamenti perchè “non si può costruire canili e fare grandi allevamenti con denari sottratti a cliniche dove per carenze si muore, bambini, grandi e vecchi”. Ma stai forse scherzando? chi ti dice che i soldi per costruire i canili “vengono sottratti agli ospedali”? o anche questa tua affermazione è storpiata dal tuo linguaggio? forse intendi dire che piuttosto che costruire canili, si potrebbero costruire ospedali? beh… anche in questo caso, scusami se ti dico che hai una visione molto distorta del rispetto verso tutte le forme di vita! Pensi di poterti arrogare il diritto, in quanto “uomo” piuttosto che “animale” di avere la precedenza su tutto? o di pretendere che tutto sia degli umani e che nulla debba essere invece destinato agli animali? HAI MAI PENSATO A TUTTO IL LUSSO E LO SFARZO CHE GRAVITA INTORNO ALLA CHIESA CATTOLICA? HAI MAI PENSATO CHE IL “SANTO PADRE”, DOVREBBE PROIBIRE AD OGNI SUA VISITA, TUTTO LO SPRECO DI DENARO PER ADDOBBARE A FESTA LE STRADE E LE PIAZZE? E CHE DIRE DI TUTTI I BENI PREZIOSI CUSTODITI ALL’INTERNO DELLE CHIESE, DEI MONASTERI? PERCHE’ NON METTERE ALL’ASTA TALI TESORI E COL RICAVATO COSTRUIRE GLI OSPEDALI CHE DESIDERI TU????? quanto alle altre persone siciliane o palermitane che hanno commentato, voglio dire una cosa… anche io sono palermitana e ho ben 25 gatti e 14 cani, tutti salvati per strada, anche io aiuto gli animali e conosco tantissimi animalisti siciliani, ma è pur vero che al nord c’è più ordine, e sicuramente c’è maggior rispetto delle leggi… non dico che al nord wueste cose non succedono, ma sono certa che quando capitano, c’è più senso civico e vengono fatte le denunce, mentre qui al sud, la gente non vuole mai esporsi in prima persona…

  15. e secondo me lo Stato dovrebbe intervenire con una presenza più massiccia, dove la gente ha paura di denunciare, facendo capire che lo stato ti è accanto;
    dovrebbero essere i giovani ad avere una mentalità più vicina alla legalità… ed invece, vedo che tanti giovani….pensano solo al bullismo, a portare il coltellino in tasca, per farsi valere in questo modo….
    Difficilmente al sud cambierà qualcosa finchè lo Stato non faccia sentire con efficacia, la sua presenza….. non vogliatemene…

1 Trackback & Pingback

  1. Chiliamacisegua » Blog Archive » News 5 aprile

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*